Zarate non supera le visite mediche: salta il prestito al QPR

    Da promessa del calcio argentino a oggetto di scherno del calcio d’Oltremanica

    La parabola discendente di Mauro Zarate conosce un nuovo capitolo. L’attaccante argentino, che in Italia ha vestito le maglie di Lazio ed Inter, non passerà al QPR: sembrava tutto fatto per il passaggio in prestito via West Ham ma, a quanto pare, non se ne farà nulla, in attesa di conferme ufficiali. Il giocatore, infatti, non ha superato le visite mediche: “Condizioni atletiche non sufficienti“.

    Il club londinese aveva messo le mani su Zarate, strappandolo, tra le altre concorrenti, al Torino, seriamente intenzionato a riportare la punta nel nostro campionato. All’argentino toccherà tornare al West Ham, almeno per il momento. La sua avventura con gli Hammers, peraltro, era anche iniziata bene, con un goal all’esordio contro il Crystal Palace.

    Poi solo spiccioli di gara per lui e un difficile rapporto con il tecnico Sam Allardyce, che a Zarate ha preferito via via altri calciatori. L’argentino, dopo i flop in Serie A con Lazio (dove però stupì tutti alla sua prima stagione) e Inter, era riuscito a rilanciarsi in patria tra le fila del Velez Sarsfield.

    Grazie a quelle prestazioni, si era meritato la chiamata del West Ham ma nemmeno l’aria della Premier League ha fatto bene al bizzoso giocatore, le cui condizioni sono state clamorosamente bocciate dai sanitari del QPR. Una carriera tutta in discesa per Zarate, un talento che non ha saputo mantenere le promesse iniziali.

    Fonte: goal.com