Yacht in fiamme: indaga la Finanza, De Laurentiis parte offesa.

Blitz del pm nei Cantieri del Mediterraneo, consulenti al lavoro: il patron del Napoli è parte offesa

Indagine sull’incendio allo Yacht  di De Laurentiis

 Scrive Leandro Del Gaudio sul Mattino:

De Laurentiis  parte offesa

Niente trame oscure dietro il rogo di settembre. Eppure la Procura ha deciso di andare a fondo: a cominciare da un sopralluogo nei locali dei Cantieri del Mediterraneo, dove qualche giorno fa sono stati assegnati degli incarichi di perizia per rispondere a una serie di quesiti.

Ma chiariamo subito un paio di punti, a mo’ di premessa: da un lato, sul caso dell’incendio della motonave «Angra», formalmente intestata alla Filmauro, sono in corso indagini della Guardia di Finanza, coordinate da uno specialista sulpiano investigativo, vale a dire il colonnello Cesare Forte, in forza al primo gruppo delle fiamme gialle: dall’altro e non è un fatto secondario il fascicolo sull’incendio dello yacht vedono De Laurentiis e la società di assicurazione nel ruolo di parte offesa, tanto da consentire ai due soggetti di prendere parte agli accertamenti e di nominare i propri legali.

Il rebus sull’uso del sistema anticendio Che ha fatto l’equipaggio di bordo?

Difeso dal penalista Gino Fulgeri, DeLaurentiis si è affidato all’ingegnere navale Pasquale Romano, per chiarire aspetti tecnici legati all’incendio; altro consulente di parte messo in campo è stato invece nominato dall’avvocato Claudia Grieco, per conto della Vittoria Assicurazioni.

Parola a periti e finanzieri

Non è difficile anticipare le prossime mosse della Procura:saranno ascoltate le persone che erano a bordo della nave, a cominciare dall’equipaggio, anche per capire cosa è accaduto in que ltranquillo pomeriggio di fine estate napoletana, quando la famiglia del patron del Napoli venne soccorsa alla men peggio dopo un incendio misterioso.

Cosa è stato fatto per arginare le fiamme, a bordo di una barca ormeggiata nella rada partenopea? E cosa ha scatenato l’incendio? Il caso resta aperto.