vox populi post milan

    vox populi

    “Voce ‘e popolo, voce e’ Dio”

    Di Gaetano Brunetti per cronache di Napoli

    C’è un sentimento di fierezza in città per la vittoria di domenica sul Milan di Sinisa Mihajlovic, ogni tifoso azzurro si è svegliato col petto gonfio e col cuore ancora in gol. Milan-Napoli è stato il manifesto del nuovo Napoli di Sarri, abbiamo sentito il parere di alcuni tifosi azzurri che hanno messo da parte la scaramanzia unendosi tutti in un solo pronostico.

    Emanuele Beneduce, tifoso azzurro doc, non sta nella pelle: “E’ stato bellissimo ieri, il Napoli finalmente mi ha convinto. Vorrei fare i complimenti a mister Sarri, ma lasciatemi dire una cosa su Higuain, è stato straordinario al Meazza, ho ancora negli occhi quello stop in mezzo a tre giocatori in maglia rossonera. Giocate d’alta classe, adesso nulla ci è precluso”.

    E’ dello stesso parere Ignazio Petricciuolo, storico tifoso azzurro che ha speso la sua vita tra il San Paolo e gli stadi di tutta Italia: “Nella storia azzurra non si era mai visto un Napoli così, Sarri sta mettendo le cose a posto e questo è sotto gli occhi di tutti. Koulibaly sembra un altro giocatore rispetto all’anno scorso, il nuovo allenatore l’ha rigenerato. Sotto certi punti di vista ho rivisto il Napoli di Vinicio e non mi sto mordendo la lingua”.

    Paragone prestigioso, si racconta che fu proprio quello de ‘o lione il Napoli più bello di sempre prima del boom maradoniano.

    Pietro Riccio, titolare della Salumeria “Don Ciro” è entusiasta del nuovo corso ed ha un sogno nel cassetto: “Marek Hamsik ha alzato Coppa Italia e Supercoppa Italiana in maglia azzurra, sogno di vederlo alzare la Coppa dello Scudetto, è il mio idolo assoluto per amore e attaccamento alla maglia e lo merita più di tutti, come si dice: non c’è due senza tre, incrociamo le dita. Con Sarri tutto è possibile, è lui il nuovo emblema di questa squadra”.

    Alessandro Russo, del Bar Gino, vuole soffermarsi sulla bravura del tecnico azzurro: “Ha il cuore bagnolese, si vede, l’abbraccio che ha dato ad Higuain è quello che avremmo voluto dare tutti noi al Pipita dopo la grande partita di ieri, ci porterà in alto in silenzio e con umiltà. Ho notato una cosa, durante le interviste post gara sudava come un matto, era forte l’emozione, capisco. Non è da tutti battere il Milan in casa propria e in quel modo”.

    D’accordo con lui anche il professor Attilio Foglia che usa solo belle parole per il nuovo mister azzurro: “Dobbiamo dargli tempo, Maurizio Sarri farà grande il Napoli, la partita di Milano la dice lunga e noi diciamola tutta: la sua mano si vede eccome sulla squadra. Cominciando dalla difesa, che rispetto al passato subisce pochissimi gol”.

    Per le strade della città rimbomba forte la prestigiosa vittoria al Meazza, nulla è più precluso a questo Napoli tutto gol e sacrificio, batte forte il cuore bagnolese, sul lunedì più bello che c’è.