Verso Napoli-Club Brugge: conosciamo meglio i belgi

    verso-napoli club-brugge conosciamo-meglio-i-belgi/

    CLUB BRUGGE

    Piccola panoramica su uno dei team fiamminghi più vincenti della storia

     

    E’ sicuramente una squadra che può vantare tra le proprie fila calciatori di livello internazionale, anche se attualmente occupa solo la settima posizione in Jupiler Pro League ed è reduce dalla sconfitta esterna sul campo del non irresistibile Mouscron Peruwelz, ultima forza della massima divisone belga: il Club Brugge è pronto al riscatto in Europa.

    Sarri e i suoi uomini dovranno fare attenzione alla compagine neroblu, ma una vittoria è d’obbligo, oltre che per la classifica, anche per rinvigorire una piazza ormai arcistufa delle promesse mai mantenute dal suo massimo dirigente negli ultimi anni.

    Il tecnico fiammingo Preud’homme schiererà i suoi col 4-4-1-1.

    In porta vi sarà Bolat, ex Galatasaray che dal 2011 è nel giro della Nazionale turcaMeunier De Bock saranno i terzini, mentre centralmente agiranno il veterano Simons ed il giovanissimo Mechele, perno del reparto arretrato dell’Under 21 dei Young devils”.

    A centrocampo sugli esterni verranno impiegati il franco-maliano Diaby a destra (prelevato in estate dal Lille) e Vanaken a sinistra, mentre l’olandese Vormer, ex stella del Feyenoord, dirigerà le operazioni in mediana, con il brasiliano Claudemir, prelevato dai danesi del Copenaghen, pronto a mettere a disposizione del proprio collega di reparto dinamismo e quantità.

    L’ex Barcellona Vázquez sosterrà in attacco la prima punta Vossen, rientrato in patria dopo la non esaltante esperienza inglese con Middlesbrough Burnley per riacquisire lo straordinario senso del goal smarrito dopo aver lasciato il Genk per approdare Oltremanica.