Valverde: “Spero che il San Mames ci guidi alla qualificazione! Il Napoli non si butterà all’attacco!”

    Valverde: “Domani vorrei regalare la qualificazione ai tifosi! Non so se Benitez cercherà di limitare i movimenti di Muniain!”


     

     

    In conferenza stampa dopo le parole dell’attaccante Aduriz, tocca al tecnico Valverde parlare della sfida di domani sera. L’allenatore non si fida del pareggio dell’andata e sopratutto teme le giocate di Dries Mertens:

    “Ci sentiamo pronti per la sfida, ma tutto dipenderà dal risultato. Preparare queste partite è più semplice, i giocatori sono concentrati e ci pensano da mesi, bisognerà solo controllare la tensione. A Napoli nei primi minuti ci siamo trovati in difficoltà, domani inauguriamo San Mames con un sold out e sarebbe fantastico farlo con una qualificazione.

    Al San Paolo c’erano tanti giocatori che debuttavano in Champions, sono certo che questa esperienza ci sarà utile per giocare al meglio il match di domani. Anche il match col Siviglia dell’anno scorso, che ha deciso il quarto posto, è stato una vera e propria finale.

    La squadra deve riuscire a saper resistere alla pressione dei rivali, come è accaduto al San Paolo nella fase finale dello scontro. In un match ad eliminazione diretta è difficile che ci sia una sola squadra a dominare sempre, l’importante è non concedere troppe occasioni.

    Il pubblico sarà fondamentale, al San Paolo abbiamo avvertito la pressione dei tifosi e domani sappiamo che ci saranno i nostri a spingerci verso un risultato positivo.

    Muniain vive un ottimo momento, non so se il Napoli cercherà di limitarlo. Il Napoli è una squadra paziente, non mi aspetto una squadra all’attacco sin dal primo minuto, sapranno gestire bene i minuti a loro disposizione. L’anno scorso non ci fu nessuno 0-0 al San Mames.

    Mertens è ottimo nell’uno contro uno e ha grandi colpi.  E ‘un giocatore da non sottovalutare . Siamo preparati, l’ingresso del belga è coinciso con il gol ed il nostro peggior momento, è un giocatore a cui fare attenzione. Il Napoli appena recupera palla cerca i suoi attaccanti, sono situazioni che possono farci perdere equilibrio”