Valdifiori: “Contro la Sampdoria vogliamo riscattarci, sarà bellissimo giocare al San Paolo!”

La sconfitta col Sassuolo non ha demoralizzato parola di Mirko Valdifiori che ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:

Sulla sconfitta col Sassuolo

“La squadra è ancora in preparazione. Contro il Sassuolo abbiamo fatto 20 minuti importanti poi abbiamo perso un po’ il baricentro, nel secondo tempo il secondo goal è arrivato come una mazzata, nel momento in cui sembrava che avessimo la partita in pugno. Nel calcio vanno accettate anche le sconfitte e bisogna lavorare ancora di più. Bisogna portare più in alto il minutaggio con il quale giochiamo con intensità, dobbiamo lavorare su questo e dal primo giorno di ritiro stiamo cercando di capire ciò che ci chiede l’allenatore e metterlo in campo. Già da domenica dobbiamo riscattarci, settimana dopo settimana dobbiamo migliorarci sempre.

Sulla difesa

“Non è che quando si prende goal è solo colpa dei difensori, magari è un meccanismo di squadra che non ha funzionato in quel momento.”

Sul Modulo

“Durante il ritiro abbiamo provato diversi moduli per avere più soluzioni anche a partita in corso, credo che in avanti abbiamo giocatori di qualità che permettono di giocare in qualsiasi modo. È l’allenatore che alla fine decide e noi dobbiamo essere pronti a qualsiasi tipo di modulo.”

Sulla Sampdoria

“E’ una squadra compatta e forte, saranno sicuramente in fiducia dopo la prima vittoria e c’è da dire che in avanti hanno giocatori veloci, dovremo cercare di fare noi la partita ma anche stare attenti alla loro rapidità. Sarà fantastico giocare al San Paolo, in questo momento c’è la concentrazione e la volontà di prepararci al meglio per riscattare la sconfitta contro il Sassuolo, quando si scende in campo c’è bisogno di lasciare l’emozione da parte. Siamo pronti per riscattarci, siamo carichi e ci teniamo: abbiamo perso ma ci è rimasta un po’ di rabbia, nel secondo tempo ci stati degli episodi proprio quando sembrava avessimo la partita in mano.”

Sulle altre squadre

“Quello che mi ha sorpreso di più è stata la sconfitta della Juventus, la sconfitta del Milan a Firenze non è una sorpresa vista che i viola hanno fatto vedere grandi cose. Anche la Juve dovrà cercare il proprio assetto dopo aver cambiato tanto, cosi come il Napoli.”

Europa League? Siamo pronti, anche se adesso l’obiettivo principale è la gara di domenica, da settembre ci sarà da affrontare un filotto di partite ma questa settimana lavoriamo per la Sampdoria.”

Sulla Nazionale

“Un eventuale chiamata deriva sempre dal lavoro fatto nel club, adesso l’obiettivo primario è far bene qui a Napoli. La mia famiglia mi ha sempre seguito e mi dà una spinta in più in tutto quello che faccio, poi è ovvio che anche questi tifosi ti danno qualcosa in più e l’ho avvertito sin dal giorno in cui sono arrivato.”

Promessa ai tifosi per la sfida di domenica

“Abbiamo tanta voglia di far bene. So che domenica ci saranno accanto dal primo all’ultimo minuto, spero di festeggiare domenica sera la prima vittoria, daremo il massimo e lotteremo su ogni palla. Sono contento di far parte di questa squadra che cercherò sempre di dimostrare il mio valore per una piazza straordinaria come Napoli”