Un anno dalla morte di Ciro Esposito, ma nulla e’ cambiato

Oggi e’ un anno che il nostro amico Ciro fu ferito.

Di: Francesco Pollasto

Quel maledetto giorno, eravamo a Roma,  abbiamo vissuto, in tempo reale quei momenti.

Le informazioni che arrivavavno in tribuna, erano frastagliate e aumentavano la confusione di tutti noi, poi… l’epilogo, quello che tutti speravamo non fosse.

Cinquanta giorni, cinquanta lunghi giorni , tutti con il fiato sospeso, a cercare di  infondere la vita in quel ragazzo, tutta la citta’ di Napoli era con Ciro, ma Ciro ci ha lasciato.

E con lui ci ha lasciato anche l’ultima speranza di essere Italiani.

Con la scomparsa del giovane napoletano, abbiamo visto cosa realmente l’italia tutta prova per i Napoletani, la mia non e’ retorica, non voglio fare del vittimismo, ma  e’ la realta’ dei fatti, una realta’ empirica.

Dai tg Nazionali, dove c’era sempre quel sottile sarcasmo, ai salotti D’ursiani, il punto piu’ basso che la tv abbia mai raggiunto.

Ciro e Genny condannati da tutti perche’ Napoletani, il processo di Denapolizzazione dell’italia e’ in atto, non importa se Gastone e’ un fascista, se era armato,  Gastone e’ Romano! quindi intoccabile.

Degli assassini nazionali, abbiamo sempre saputo tutto, la tv ci ha inondato di servizi, conosciamo anche i segreti piu’ intimi, questa volta e’ stato il caso contrario. Della vittima sappiamo tutto.

Ciro da scampia, la fidanzata, la mamma, la passione per  Napoli, la sua fede religiosa, etc etc. Gastone? bho? su gastone vige il segreto di stato. non si sa nulla e nulla sui deve sapere.

Normale, guai se si dovesse sapere che e’ stato guardiaspalle di “qualche politico”, che e’ stato candidato alle comunale con “qualche politico” etc etc.

Insoma ragazzi, L’italia non ci vuole! e’ palese, a Napoli per uno yogurt ti chiudono lo stadio, a Torino per una bomba carta che poteva davvero fare molto male, chiudono una curva con la condizionale,  Genny daspato per la maglietta, mentre i tifosi della curva sud scrivono di tutto.

In tutta onesta’ sono stanco! me la pendo principalemente con la classe politica campana! sono loro ad essere il vero flagello,  non li votate, se avete a cuore il futuro dei vostri figli.

Ciao Ciro!