Ufficiale: Il Napoli a Roma doveva perdere a tutti i costi.

Alla vergogna non c’è mai fine.

Di: Francesco Pollasto

La As Roma, valuta il ricorso sulla chiusura, della Curva sud, così riferisce sky.

Un atto d’amore della società giallorossa verso la curva, la società di Pallotta difende, con le unghie e con i denti i suoi vigliacchi.

Nessuna parola contro gli striscioni, solo frasi di circostanza, ma la Roma non sta esitando a difendere, la curva, per salvaguardare chi sa’ quale interesse.

Se si concretizzasse il ricorso sapremo da quale parte sta la società di Pallotta.

Questa è solo la punta dell’iceberg.

Infatti oggi Tosel commina un ammenda di € 12.000,00 alla ROMA, si legge:” per avere un componente della panchina aggiuntiva, nel corso del primo tempo, fatto uso reiteratamente di una apparecchiatura rice-trasmittente; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale”

Ancora:” per avere inoltre, omesso di intervenire, nonostante i reiterati solleciti arbitrali, affinché i raccattapalle sistematicamente ed intenzionalmente non ritardassero la ripresa del giuoco. Tosel e compagnia.”

Insomma quella partita andava vinta in tutti i modi! la Roma, i vigliacchi, il palazzo, gli arbitri, hanno fatto quadrato!

Napoli sconfitta sul campo, e sui media!

I media, hanno fatto finta di sostenere mamma Antonella, solo perché’ era la notizia del momento. Nessuno ha puntato il dito sugli esponenti di Casa Pound, presenti in curva sud o curva Fascio come più vi piace, nessuno ha fatto un servizio alla Barbara D’Urso su quel letame umano di Gastone, un uomo la cui vita e ‘stata dedicata alla violenza verso i più deboli.

E le parole di Pallotta?: “Fucking idiots and assholes” a chi erano riferite? alla curva sud? cosi’ vogliono intendere i media.

Napoli ha 3000 e passa anni di storia, se volete discriminarci usate più cultura!

Ora mi aspetto un intervento POTENTE della Ssc Napoli e del suo presidente, un intervento atto a tutelare una città intera, un popolo che non ha eguali nel mondo.

Io da una nazione appena condannata per tortura alla Diaz non mi aspetto nulla!

Mi aspetto che De Laurentiis mandi via da Castel Volturno tutta quella melma finto giornalistica che presiede in pianta stabile al centro tecnico e alla prima occasione è serva del padrone di turno, mi aspetto che ci sia un epurazione del 90% dei siti di Napoli.

Caro Aurelio la prima rivoluzione la devi fare in casa.