Udinese, Widmer avvisa il Napoli: “Saremo cattivi, che sfida con Inler”

    Napoli

    Lo svizzero Widmer e la sfida a distanza col connazionale Inler: “Spero stavolta di poterla vincere.

    Il Napoli ha giocatori di classe, servirà la giusta cattiveria”.

    Dopo il match di Europa League contro lo Sparta Praga, il Napoli dovrà affrontare in campionato l’Udinese sul terreno di gioco del Friuli. Un appuntamento impegnativo, che l’esterno bianconero Silvan Widmer, ospite ai microfoni della tv ufficiale del club, introduce in maniera chiara.

    Il Napoli ha giocatori di classe, quindi servirà la giusta cattiveria, qualità che non abbiamo avuto a Torino contro la Juventus, almeno nel primo tempo – è il parere, senza peli sulla lingua, di Widmer – Se giochi contro giocatori di qualità, devi avere la grinta giusta per contrastarli“.

    Widmer, da ragazzo umile qual è, sa di dover “ancora migliorare. Personalmente, però, penso di essere partito meglio dello scorso anno. Devo lavorare duro per continuare a far bene“. Nel Napoli lo svizzero ritroverà il connazionale Inler, ex della gara: “Ci conosciamo e abbiamo avuto modo di confrontarci in nazionale. Contro di lui sarà una grande sfida e spero stavolta di poterla vincere“.

    Il feeling tra Widmer e mister Stramaccioni sembra positivo: “Fin dal primo giorno sono stato contento, mi sono allenato duramente con tutta la squadra. Quando sono arrivato a Udine ho trovato un bell’ambiente, anche se l’anno scorso è stato difficile perchè ho giocato poco e dovevo inserirmi arrivando dalla B svizzera, per me è stato un salto di qualità non indifferente. Quest’anno sto cercando minutaggio e miglioramento tecnico. Il mio obiettivo è fare meglio rispetto alla scorsa stagione“.

    L’Udinese, invece, mira esplicitamente alla salvezza: “Nessuna partita è facile in Serie A – spiega Widmer – Prima pensiamo ai 40 punti e poi vedremo cosa riusciremo ad ottenere“. Niente proclami, a Udine si preferisce far parlare i fatti.

     

    g.doatcom