UCL, Napoli-Benfica 4-2: un Napoli meravigliao!

 Napoli meravigliao

Napoli meravigliao al San Paolo, mette sotto le aquile di Portogallo e il fortino di fuorigrotta resta ancora imbattuto in Champions league

Di: Mariana Di Maio

Champions League, secondo turno per il Napoli, che incontra in casa il Benfica.

I primi 15 minuti per la squadra di Maurizio Sarri sono in salita, Reina e difesa sono chiamati subito in causa. Al 10’ minuto esce per un problema muscolare Albiol entra il neo arrivato Maksimovic.

Nonostante la difficoltà iniziali, gli azzurri ingranano la marcia e trovano il vantaggio al 20’ con il capitano Marek Hamsik. I primi 45 minuti terminano con la rete di vantaggio azzurra, ma è nel secondo tempo che gli azzurri danno inizio allo spettacolo.

Il raddoppio giunge al 51′, dai piedi di Ciro Mertens, che spiazza Julio Cesar, il Benfica accusa il colpo e dopo 3 minuti Callejon viene steso da Julio Cesar e l’arbitro non ha dubbi, rigore e cartellino giallo per il portiere brasiliano. Milik si presenta sul dischetto e realizza il tris. Ma il Napoli è insaziabile perchè cala subito il poker con Mertens. In 7  minuti il Napoli sembra aver chiuso la pratica portoghese, ma le disattenzioni per gli azzurri sono sempre dietro l’angolo, quando calano di concetrazione. Infatti il Benfica prima con Guedes e poi con Salvio fanno venire qualche brivido al San Paolo. Oscurando l’esordio di Giaccherini e i capelli biondi di Insigne, entrato al posto di Callejon osannato dal pubblico come il belga.

Finisce con i brividi, ma resta la prestazione meravigliosa degli azzurri, che hanno strabiliato tutti, tranne forse mister Sarri che non gli perdonerà i 2 goal presi. Ma vedendo la classifica del gruppo B sicuramente un sorriso gli verrà, primi a 6 punti. Ora testa all‘Atalanta.