Trapattoni: “Napoli-Inter sfida psicologica, presto per lo scudetto”

Trapattoni parla di Insigne

 

TRAPATTONI PARLA AL MATTINO

Trapattoni ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano il Mattino, il tecnico ha sostanzialmente analizzato  la sfida tra Napoli e Inter , ecco quanto evidenziato per voi da Napoletanosinasce.com

Napoli-Inter e’ sfida scudetto?
“No, c’è la Roma. E c’è pure la Fiorentina di. Sousa. E considerare fuori  dai giochi la Juventus significa commenere un errore madornale, da principianti.

Penso che sia Sarri che Mancini diano un’ importanza piscologica notevole al match. Mi spiego: i tre punti non faranno la differenza, perché non siamo nemmeno al giro di boa. Ma conterà molto un altro aspetto: Chi vince può capire che ce la può fare ad arrivare fino in fondo”

Trapattoni a Radio Marte: Roma e poi Napoli per il titolo

Napoli spettacolare e l’Inter attendista?

“Mancini è pratico, ha esperienza, è un vincente e ha il suo stile. È il primo che non si diverte a vedere giocare la sua squadra. Ma l’ Inter si difende con attenzione, puntiglio. Come faceva la mia Inter. Sta crescendo in entusiasmo. Quando si cambia tanto  è normale che possa succedere. Non vorrei che la scintilla fosse scoccata proprio contro il
Frosinone domenica scorsa”

“La squadra di Sarri è quella che, con la Fiorentina, fino ad adesso ha brillato di più per gioco e risultati. Sarà una sfida da assai piacevole da guardare”.

Higuain

“Higuain non ha rivali nel nostro campionato. Ne ho conosciuti tanti di attaccanti possenti nella mia lunga carriera, ma pochi così decisivi come l’argentino i. Mi ricorda Careca.”

Scudetto

“Se il Napoli vuole vincere lo scudetto, deve continuare su questa strada, ignorando l’entusiasmo della gente e l’euforia contagiosa che circonda le squadre del Sud e che
spesso è stata la causa principale di tante delusioni finali.”