Tosel colpisce ancora: Inibito De Laurentiis

    TOSEL CONTRO DE LAURENTIIS

     

    Il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è stato inibito fino al 20 aprile: secondo quanto si legge nel dispositivo della sentenza il provvedimento è scattato per avere “al termine della gara negli spogliatoi proferito reiteratamente espressioni blasfeme”. 
     
    L’infrazione è stata rilevata dai collaboratori della Procura federale dopo il triplice fischio di Napoli-Lazio, gara vinta al ‘San Paolo’ dai capitolini (1-0, gol di Lulic) e che ha sancito l’eliminazione dalla Coppa Italia dei partenopei.
    Gli ispettori Federali: non sentono cori contro i napoletani cantati da decine di migliaia di persone, non leggono striscioni altamente offensivi, non vedono gli errori ripetuti  dei direttori di gara a danno del Napoli.
    Sentono pero’  le imprecazioni di un vulcanico come De Laurentiis, imprecazioni che in quel momento stavano ripetendo centinaia di migliaia di tifosi azzurri.
    Tosel: lei  e’ degno rappresentante di un sistema ridicolo, s elo lasci dire, la nostra speranza e’ che gente come lei lasci immediatamente il palazzo.