Ecco il tesoretto del Napoli

     

    http://www.calcioefinanza.it/wp-content/uploads/2014/06/napoli-champions.png

     

     

    calcioefinanza

    Alle 32 squadre che hanno partecipato all’ultima edizione della Champions League sono stati distribuiti in totale 904 milioni di euro, cifra che eguaglia il record della stagione precedente. 

    Ogni club aveva diritto a un pagamento minimo per la partecipazione alla competizione. Inoltre sono stati assegnati bonus legati al rendimento per ogni vittoria o pareggio nella fase a gironi e nei seguenti turni a eliminazione diretta, mentre i proventi incassati dall’Uefa dai diritti commerciali sono stati divisi in relazione al valore proporzionale del mercato televisivo nazionale e assegnati individualmente a ogni club – ma sono stati considerati anche altri fattori.

    Non sorprende che siano stati i vincitori del Real Madrid ad aver ottenuto la cifra più alta dalla partecipazione alla Champions League, con un incasso di 57,4 milioni che includono gli 8,6 milioni standard per la partecipazione, oltre ai 20,5 milioni legati ai diritti commerciali e i 28 milioni legati al rendimento. Basti pensare che solo per la vittoria finale i blancos hanno ottenuto 10,5 milioni. Le cifre includono anche i pagamenti sospesi per alcuni club a causa del non allineamento ai regolamenti per il fair play finanziario.

    Secondo in questa speciale classifica è il Paris Saint-Germain, uscito ai quarti di finale, che riceverà 54,4 milioni, inclusi i 33,9 milioni per i diritti commerciali dato che solo due club francesi hanno preso parte alla fase a gironi e l’altro, l’Olympique de Marseille, ha fatto un solo punto. Il Club Atlético de Madrid, con più competizione nel mercato spagnolo, ha ricevuto 50 milioni, ed è la squadra che riceverà il bonus più alto legato al rendimento nella fase a gironi (5,5 milioni).

    Ricevono oltre 40 milioni anche Manchester United, Juventus, Bayern München, Chelsea e Barcelona. Il totale si alza per ogni passo in più fatto nella fase a eliminazione diretta: 3,5 milioni per gli ottavi, 3,9 milioni per i quarti, 4,9 milioni per le semifinali e 6,5 milioni extra per la finale, oltre ad altri 4 milioni per la vittoria nella finale di Lisbona da parte del Real Madrid.

    La Juventus, che dopo l’eliminazione nella fase a gironi di Champions ha disputato la fase finale di Europa League arrivando fino alle semifinali, ha incassato altri 7,025 milioni per la partecipazione alla vecchia coppa Uefa. Complessivamente dunque i bianconeri hanno portato a casa dall’Europa 50,11 milioni.

    Allo stesso modo il Napoli, che per la partecipazione alla fase a gironi della Champions ha guadagnato 38,59 milioni, si è aggiudicato altri 1,6 milioni per la partecipazione all’Europa League, conclusa con l’eliminazione agli ottavi di finale da parte del Porto. Il Club presieduto da Aurelio de Laurentiis ha concluso la propria avventura europea con un bottino di 40.19 milioni.

    Infine il Milan, che è il club italiano ad aver disputato più partite in Champions League 2013/14, alla luce del turno preliminare contro il PSV Eindhoven e dell’ottavo di finale, perso con l’Atletico di Madrid, ha incassato complessivamente 37,59 milioni.

    Ecco il documento ufficiale della Uefa

    juve champions

    napoli champions

    milan champions

    incassi club champions in europa league