Suma: Napoli, se arriva Mancini il modulo cambia

     

    Il giornalista Mauro suma , parla del Napoli nel suo editoriale

     

    l Napoli ha vinto almeno in Europa League e questo è sempre positivo. Ma ha vinto solo la prima partita ufficiale della stagione in casa, dopo il pareggio con il Bilbao e la sconfitta con il Chievo. La squadra azzurra resta quindi convalescente e fino a che la quarantena non sarà finita la pancia di Rafa Benitez non potrà essere considerata fuori pericolo. Riccardo Bigon ha fatto una difesa orgogliosa e credibile dello stato dei rapporti interni al Club azzurro e fino a prova contraria le sue tesi fanno testo. Ma. E ancora ma. Se il Napoli dovesse inciampare ancora e se tardasse in ogni caso la firma del tecnico spagnolo sul prolungamento, l’unica pista possibile per la successione realmente consistente resterebbe una e soltanto una: Roberto Mancini. Da Napoli trapela che non ci sono stati contatti diretti e anche questo va tenuto presente. Ma nelle propaggini di Roberto Mancini, l’entourage è caldo. Certe affinità e certe ipotesi non necessitano dell’incontro formale. Roberto Mancini è là. Pronto. Aperto. In cuor suo riteniamo pensi che il Napoli sia una grande squadra. Non magari con il quattro-due-tre-uno che sbilancia molto la squadra. Qualcosa di più realistico, di più stabile si può fare. E nel caso in cui il Club partenopeo dovesse decidere di affondare con il Mancio, troverebbe porte e disponibilità assolutamente aperte.