Suarez: “Sono stupito di non essere in lizza per il Pallone d’Oro”

     

    L’attaccante uruguaiano, rientrato nel Clasico dopo la squalifica per il morso a Chiellini al Mondiale e premiato con la Scarpa d’Oro il 15 ottobre, non figura nella lista dei 23: “Ma non ne parlo per evitare ulteriori problemi”


    Il 15 ottobre scorso Luis Suarez si era detto pronto a rientrare, dopo la maxi squalifica per il famoso morso a Chiellini durante il Mondiale. Ma soprattutto, visibilmente emozionato, aveva ricevuto dalle mani del suo mentore inglese Kenny Dalglish, la Scarpa d’Oro per i 31 gol segnati in Premier League col Liverpool la scorsa stagione. Un trofeo che condivide con Cristiano Ronaldo, che sarà premiato a Madrid il 6 novembre.

    Ma il riconoscimento non gli è valso nemmeno una candidatura fra i 23 papabili per il Pallone d’Oro. E l’attaccante uruguaiano, come riporta El Mundo Deportivo, non l’ha presa bene “Sono stupito per non essere nella lista del Pallone d’Oro dopo essere stato uno dei migliori attaccanti (a livello di gol segnati) europei”.

    LA DIFESA DI GERRARD — Di più non si è esposto, preferendo il “silenzio per evitare ulteriori problemi”. A consolare il bomber ci ha pensato il suo ex compagno al Liverpool Steven Gerrard: “Ha segnato 31 gol in Premier League ed è stato votato miglior giocatore del campionato più duro del mondo. Non si capisce come mai non sia in quella lista. Secondo me avrebbe dovuto combattere con Cristiano Ronaldo per alzare il trofeo. Questo è un fatto. Poi c’è di mezzo la politica e quello è tutto un altro discorso”.

    Gazzetta.it