Stramaccioni: “Vogliamo mettere in difficoltà il Napoli!”

    Nella conferenza stampa pre match, Andrea Stramaccioni ha parlato a tutto spiano di: modulo, infortunati, giocatori e avversari. Noi di Napoletano si Nasce abbiamo evidenziato le parti più salienti della conferenza del tecnico bianconero:

    Sulla partita

    “Credo che sarà una partita molto diversa da quella di Coppa Italia, perché il Napoli è la squadra che ha fatto più punti e gol nel 2015. Troveremo un ambiente caldissimo, viste anche le difficoltà della Roma e la lotta riaperta al secondo posto. Dobbiamo confermare le grandi prestazioni fatte, per poter mettere in difficoltà il Napoli”.

    Cosa le fa più paura della squadra azzurra?

    “L’attacco del Napoli è straordinario, forse il più attrezzato del campionato, soprattutto in casa. Rispetto allo scorso anno, il Napoli ha affinato la capacità di saper ripartire e aspettare il momento giusto, essendo anche meno arrembante. Abbiamo avuto una preview di quello che ci aspetta in Coppa Italia. Loro faranno la partita ma noi dovremo essere bravi a metterci l’intensità giusta”.

    L’Udinese può giocarsela con tutte?

    “Siamo una squadra che sta crescendo, ma dobbiamo giocarcela con le nostre caratteristiche. Ho fatto i complimenti ai ragazzi  per la partita con la Juve, ma ho detto loro di non volerne più sentir parlare. Ora dobbiamo pensare alle partite successive, a cominciare dal Napoli. Noi non la vediamo con la loro ottica, perché loro hanno obiettivi palesemente diversi dai nostri. “.

    Qualche cambio in più le avrebbe fatto comodo?

    “L’abbiamo detto. E’ un 2015 nato all’insegna dell’emergenza. Un allenatore ha due strade: sottolineare le assenze o far tirare fuori qualcosa in più alla squadra. Questo è successo a noi. Siamo stati bravi a tirare fuori quelle qualità comportamentali in più.Conq ualche giocatore in più avremmo fatto sicuramente di più!”

    Higuain è l’attaccante più forte della serie A?

    “E’ sicuramente quello più letale negli ultimi 16 metri. Anche contro l’Inter in Coppa ha fatto un gol straordinario. E’ un grande campione e il Napoli ha fatto bene a puntare su di lui”.

    Difesa a 4?

    “Benitez difficilmente sbaglia la lettura degli avversari. Io non voglio dargli qualche vantaggio, anche se il Napoli è la squadra in Italia che forse si interessa meno della dislocazione dei giocatori avversari, perché ha una forte identità.”

    Su cosa dovrà puntare l’udinese per batterli?

    “Con gli inserimenti dei centrocampisti. In Coppa Italia abbiamo spesso messo in difficoltà il Napoli con gli inserimenti dei centrocampisti, perché sono spesso fuori dal radar dei difensori centrali. Il Napoli spesso attacca con 6 giocatori e noi dovremo essere bravi a ‘fargliela pagare’, pungendoli in contropiede cercando di essere concreti”.

    Quale giocatore toglierebbe al Napoli?

    “Rispondo con una battuta: toglierei il portiere, senza metterne un altro”.