Sportmediaset non demorde e continua la sua politica “SpaccaNapoli”

    Se fosse per Sportmediaset: Higuain, Callejon, Mertens, Hamsik giocherebbero già in Premier League o nella Liga, Benitez esonerato per Mazzarri o Reja e  il Napoli domani sarebbe già retrocesso in Serie B.

    La politica della stampa del nord è sempre la stessa. Il Napoli e i napoletani dovrebbero essere “vaccinati” su questi giochi subdoli, eppure spesso se lo dimenticano e cadono nella trappola. L’ambiente azzurro è suscettibile, destabilizzando l’ambiente, destabilizziamo la squadra. Ragionamento che non fa una piega.

    Scrivono il Napoli rischia il terzo posto, mentre per  MilanInter, che hanno rispettivamente 24 (stessi del Napoli) e 20 punti, tutto è possibile (i conti non tornano). 

    De Laurentiis rinnova la fiducia al tecnico spagnolo e dopo 5 minuti giunge l’ultim’ora di Sportmediaset che dice: “Bentiez, declina il rinnovo di ADL!”, insomma si cade nel ridicolo, come così anche i siti dedicati al Napoli che lo riportano.

    Più che ridicola sta diventando la “guerra” del giornalista Raffaele Auriemma (che lavora, guarda caso per Tuttosport e Mediaset), che ora più che mai alimenta la sua crociata contro Benitez. Dopo le parole del tecnico spagnolo su un articolo uscito sul suo sito web, Auriemma non fa altro che puntare il dito contro il tecnico azzurro, al termine di Milan-Napoli, l’intento del suo tweet era più che chiaro. Si sa che Auriemma sia di sponda mazzarriana (come da lui ammesso e confermato da Pierluigi Pardo su Tiki Taka) , ma  il fatto che attacchi in questo modo l’allenatore azzurro, non piace per niente ai tifosi azzurri che più volte lo  hanno attaccato sui social.

    La battaglia per il 3° posto sul campo e fuori dal campo è solo agli inizi e solo chi avrà i nervi saldi riuscirà a raggiungere l’obbiettivo.