Spagna-Bielorussia 3-0, panchina per Callejon

La Spagna vince contro la Bielorussia

Vittoria facile per la Spagna, che supera la Bielorussia 3-0 e si porta a quota nove in classifica nel girone. SblocVittoria facile per la Spagna, che supera la Bielorussia 3-0 e si porta a quota nove in classifica nel girone. Sbloccano Isco e Busquets nel primo tempo, tris di Pedro.cano Isco e Busquets nel primo tempo, tris di Pedro.

 

La Spagna conferma la piena ripresa rifilando tre reti ad una mediocre Bielorussia. Tutto troppo facile per i padroni di casa, che sbloccano il risultato nel primo tempo con un micidiale uno-due firmato IscoBusquets. Prestazione notevole per il giovane centrocampista del Real Madrid, autore di giocate che hanno infiammato il pubblico di casa. Nella ripresa arriva il tris di Pedro, servito da un ottimo Juanfran. Furie Rosse che salgono a quota nove punti nel gruppo C. Nella ripresa spazio per Callejon e Morata.

CALLEJON IN PANCHINA – Del Bosque lascia in panchina i tre ‘italiani’ Callejon, Morata e Albiol, affidandosi al trio offensivo Cazorla-Paco Alcacer-Pedro, supportati dalla tecnica di Isco. Completano il centrocampo Busquets e Koke, mentre in difesa Juanfran, Ramos, Pique e Alba proteggono la porta di Iker Casillas.

Zygmantovich arriva in terra spagnola con un prudente 5-4-1, affidandosi alla vena realizzativa dell’unica punta Kornilenko, mentre sugli esterni operano Nekhaychik e Kalachev. Davanti alla difesa giocano Krivets e Dragun, mentre i cinque della retroguardia sono Matveychik, Politevich, Martynovich, Yanushkevich e Balanovich. Tra i pali Zhevnov.

GIOIELLO ISCO – La gara inizia con il copione più prevedibile: gran possesso palla spagnolo e Bielorussia tutta coperta nella propria metà campo. Il fraseggio delle Furie Rosse risulta a tratti inarrestabile e dopo pochi minuti Pedro ha sul piede la palla del vantaggio, ma l’attaccante del Barcellona spreca calciando di poco a lato. Al 18′ arriva la perla di un ispiratissimo Isco, che pesca un fantastico destro a giro dal limite dell’area, trovando l’incrocio alla destra di un immobile Zhevnov.

BUSQUETS, IMMEDIATO RADDOPPIO – Neanche il tempo di festeggiare per il pubblico di casa che arriva il 2-0 di Sergio Busquets, che raccoglie una palla al limite dell’area e scarica un potente destro rasoterra, che beffa ancora il portiere bielorusso. A questo punto la formazione ospite sbanda terribilmente e non riesce più a superare la metà campo, complice anche l’imbarazzante divario tecnico tra le due squadre in campo. Gli uomini di Del Bosque continuano a premere sull’acceleratore, sfruttando anche la costante spinta dei due terzini Juanfran e Jordi Alba, ma la retroguardia ospite limita il passivo fino all’intervallo.

TRIS DI PEDRO – La ripresa comincia sulla stessa linea del primo tempo, con il gran possesso palla degli uomini di Del Bosque, che non lascia respiro alla formazione bielorussa. Passano dieci minuti ed uno scatenato Juanfran entra in area prima di servire un grande assist a Pedro: il giocatore del Barcellona ha tutto il tempo di controllare e battere di sinistro il portiere Zhevnov.

ACCADEMIA ROJA – La seconda parte della ripresa è quasi un allenamento per i padroni di casa, che continuano a tenere ben saldo in mano il controllo del match. La squadra ospite si limita a qualche timido contropiede, con la prima vera pericolosa conclusione di Nekhajchik al 79′, che non impegna troppo Casillas. Nel finale entrano gli ‘italiani’ Callejon e Morata, ma i due non trovano spazi buoni per poter lasciare il segno.

Goal.es