Sosa: “Farei di tutto per trattenere Benitez. I tifosi sono amareggiati perchè hanno tanta voglia di vincere!”

    L’ex attaccante azzurro El Pampa Sosa, ha rilasciato una lunga intervista a Tuttomercatoweb, dove ha parlato della sua esperienza al Sorrento e del Napoli di Rafa Benitez. Ecco quanto evidenziato da noi di Napoletano si Nasce:

    “Dopo il mio addio al Sorrento, è subentrato un pizzico di delusione. Pochi giorni e mi sono rimesso subito in moto andando a vedere gli allenamenti di altre squadre locali.Sono stato per un periodo a Sassuolo per vedere da vicino il lavoro di Di Francesco e ho assistito anche agli allenamenti del Napoli parlando a lungo con Benitez. Mi piace il suo 4-2-3-1″.

    Un modulo, peraltro, che lei ha utilizzato quasi sempre a Sorrento.
    “E’ il sistema di gioco che prediligo, insieme al 4-3-3. Sono entrambi moduli che garantiscono variabili tattiche, ampiezza e un’ottima copertura del campo in ambedue le fasi, quella di possesso e di non possesso”.

    Il Napoli è ancora in corsa per un piazzamento Champions, ma nell’ambiente c’è un pizzico di delusione. Giustificata a suo avviso?
    “Io vivo a Napoli e respiro la quotidianità di questa città con i tifosi. Un po’ di amarezza c’è perché la voglia di vincere è tanta. Ma non dobbiamo dimenticarci che il Napoli nella sua storia ha vinto solo due scudetti poi, già prima del mio arrivo, ha vissuto molti anni a cavallo della A e della B. De Laurentiis ha sempre puntato a migliorare il club ogni anno, lui vuole vincere e prima o poi vedremo un Napoli stellare e con tanti top player. E in ogni caso le possibilità di agguantare la zona Champions sono intatte”.

    Giusto andare avanti con Benitez?
    “Lui è stato scelto proprio perché aveva l’esperienza e il curriculum giusti per vincere. Sarà la società a decidere il suo destino, ma io farei di tutto per trattenerlo. Sarebbe un vero peccato lasciarlo andare via”.

    Se dovesse dare un voto alla stagione del Napoli, quale sarebbe?
    “E’ stata un’annata complicata con tanti alti e bassi. Io mi auguro che si possa migliorare e che, l’anno venturo, staremo commentando una stagione da 8”.