Siamo all’assurdo: la gazzetta elogia il Milan, e Sinisa ha giocato per la Juve, l’allenaza del nord

 Siamo all’assurdo elogi ad una squadra arroccata?

Di: Francesco Pollasto

Siamo all’assurdo ma come si può elogiare il Milan di ieri sera? una squadra schierata con il modulo pullman. I rossoneri hanno subito 19 tiri in porta nonostante la muraglia umana e solo un mix di stanchezza-Banti e Ciorta nera, hanno impedito la goleada, e la rosea cosa fa? tesse le lodi alla squadra del serbo!

Potere dei media a disposizione dei soliti noti, ah già il Milan ha giocato per la Juventus, forse è questa la cosa che non gli si può perdonare, se arrivi a Napoli per chiuderti, sai già a priori che non sei in grado di giocartela, ma non puoi assolutamente giocare per favorire la Juventus, invece il Diavolo ci ha messo tutto se stesso per favorire i cugini bianconeri, l’alleanza del Nord contro Napoli.

Dicevamo della cazetta, pardon Gazzetta, ecco uno stralcio:

“Non è un mistero che i rapporti fra Massimiliano Allegri e Adriano Galliani siano
rimasti affettuosi, ed è un legame che va oltre le mutevoli alleanze fra Juve  e Milan. Ieri dalla sua vecchia squadra Allegri Ha ricevuto un bel favore…”

“E un punto, anche se non produce grandi avvicinamenti all’Europa, basta al Milan per confermare una crescita evidente di personalità. Berlusconi aveva chlesto al suo allenatore tutte vittorie eccetera, perché si sa cheBerlusconi punta sempre alla luna.
Più pragmaticamente, MihaJlovic può essere soddisfatto: il Milan all’andata era stato centrifugato dallo splendente Napoli di Sarri mentre ieri ha incartato i padroni di
casa grazie alla bella partita dei suoi defensori”

 

Cari amici ma di cosa parliamo, mentre a Napoli opinionisti della domenica, ma anche del lunedi’ se la cantano e se la suonano, salvo cambiare idea dopo 5mn e un altra emittente, questi con il potere dei media, fanno e Galli n’copp a munnezza e si alleano tra di loro.

Mentre noi  abbiamo una radio ufficiale, succursale di mediaset, giornali che sembrano bandiere al vento, opinionisti che pur di stare in tv direbbero anche che Napoli è provincia di Milano.

Mediaticamente (non so se e’ corretto ma lo scrivo comunque ) siamo un ambiente davvero povero, salvando alcune eccellenze, il resto è poca roba.

L’ambiete chiede lo scudetto al Napoli, parla di grandezza varie ed eventuali, salvo poi non essere assolutamente in grado di gestire un Napoli da primato, solo i tifosi, dimostrano come sempre amore e passione, perdono e speranze, mentre i soliti noti continua a farsi i selfie in tribuna stampa, mostrando posti riservati e i loro privilegi, ma a quale costo?

Preferisco non saperlo! ma so quanto cosa un biglietto e i sacrifici che ci vogliono per seguire la mia squadra.