Sarri striglia il Napoli «Mai più così», troppe disattenzioni, soprattutto in fase di copertura.

Sarri studia senza sosta.

 

SARRI STRIGLIA IL NAPOLI

 

Senza alzare la voce ma in maniera ferma, l’allenatore ha evidenziato le pecche di tutti.

Lo scrive il Corriere dello sport

Sarri  ha analizzato con la squadra la prestazione di Bologna: troppe disattenzioni, soprattutto in fase di copertura, “Mo’ ve la faccio vedere io”: una, due, tre volte, affinché non ci fossero dubbi, affinché non ci fossero (di nuovo) certi errori, affinché il Napoli ritrovasse se stesso, nelle
diagonali, nelle coperture, nella sua feroce determinazione, nella testa e mica solo quella della classifica che ormai è andata.

E dal pitstop di Bologna allo stop & replay di Castel Volturno è
stato niente: discorsetto mirato, al cuore del Napoli. Parliamoci
chiaro: e per mezz’ora, mentre il video ha aiutato a svelare ciò ch’era già estremamente chiaro, Maurizio Sarri ha elencato – serenamente, decisamente, autorevolmente – tutto ciò ch’è stato sbagliato, ch’è da rifare, ripartendo dalla prima ora dell’Inter, cancellando gli ultimi venti minuti di quella gara e, quasi per intero (tranne qualche sprazzo), il «Dall’Ara».

Adesso occorre ritrovare le misure giuste nelle varie zone del campo per ripartire subito