Sarri: “Scudetto? Bisogna cominciare a vincere”

Sarri Scudetto

Conferenza Stampa e il sogno scudetto.

Sarri in conferenza stampa torna a parla di Scudetto e dei sogni che ogni tanto si avverano.

 

Alle 14.00 è iniziata la conferenza stampa del tecnico azzurro. Dichiarazioni a 360° sul momento del Napoli e sulle prestazioni della squadra. Domani sera al San Paolo arriverà il Chievo e una possibile vittoria potrebbe regalare una notte da capolista ai partenopei.
Si è iniziato subito a parlare di dati e statistiche. Il Napoli, rispetto al girone d’andata ha gli stessi gol subiti e meno gol fatti. Sarri non ci sta e rifiuta l’alibi della condizione fisica. L’ex allenatore dell’Empoli ha citato alcuni dati ottenuti durante il match a Firenze:

“Con la Fiorentina abbiamo fatto 12mila metri a giocatore, secondo dato stagionale, vicini alla nostra migliore prestazione, 129 metri al minuto, la migliore della stagione, distanza a ad alta accelerazione 2554 la migliore stagione, potenza metabolica 11,98, nettamente la migliore stagionale, accelerazione sopra i 3 metri al secondo la migliore stagionale, quindi le opinioni si rispettano ma i numeri non si possono interpretare.”

Il tecnico ha inoltre aggiunto che i gol che mancano “al bilancio” della squadra dipendono solo da una mancata finalizzazione delle occasioni create. Poi si è tornato a parlare dello scudetto.

“I ragazzi hanno parlato sempre di sogno, ma io per vincere conosco solo un modo. Dobbiamo battere una squadra che fuori casa ha buoni numeri, fisico, aggressività, molto più difficile di come lascia pensare la classifica”

Anche per Sarri, il Napoli deve e può continuare a sognare, nonostante un monte ingaggi e un budget inferiore rispetto ad altre squadre di Serie A

“Noi non possiamo puntarci in modo normale, ma deve essere un sogno perchè col nostro monte ingaggi e budget non possiamo permettercelo. Dobbiamo sognare, anche perchè spesso i sogni si avverano”

Una conferenza stampa che conferma una sola cosa: il Napoli è vivo, con tanta voglia di vincere e stupire. I tre punti di vantaggio della Juventus non consegnano il Campionato ai bianconeri, anzi, la squadrea di Allegri non si potrà permettere nessuna distrazione fino alla fine della stagione.

Vogliamo infine chiudere con una frase di Sarri diretta a tutti i tifosi azzurri:

State tranquilli, ce la metteremo tutta ma non sappiamo il nostro 100% a cosa corrisponderà”.