Sarri ritrova Giaccherini e non solo

     

     

    Sarri  ritrova Giaccherini – Il modulo è ormai cristallizzato e di conseguenza ancor più importanti sono i ricambi. Il tecnico azzurro, a differenza della passata stagione, non teme di restare senza benzina perché sulle fasce ci sono tante alternative di qualità. Giaccherini ieri è tornato a lavorare in gruppo dopo essersi fermato in via precauzionale prima di Kiev perché avvertiva ancora fastidio alla coscia infortunata a Dimaro.

    Contro il Bologna dovrebbe sedere in panchina insieme ad El Kaddouri, considerato da Sarri un’ala più che un centrocampista. Il marocchino è rimasto in azzurro e, seppur fuori dalla lista Champions, in campionato tornerà utile.

    Aveva ben impressionato Sarri in ritiro, poi si è dovuto fermare anche lui per un problema fisico. Il suo contratto scade nel 2017, quindi a gennaio potrà accordarsi con un altro club a parametro zero. Fino ad allora, però, El Kaddouri avrà un compito preciso: sostenere il volo di Milik.