Sarri: “Partita difficile! Vorrei vedere la squadra giocare sempre così!Ad Higuain ho solo detto dove poteva migliorare!”

Sarri studia senza sosta.

Il Chievo si è confermato una bestia nera, ma questa volta il Napoli è riuscito ad abbattere il muro gialloblu, e i meriti sono tutti del lavoro di Maurizio Sarri, che ai microfoni di Sky Sport, commenta così la partita:

Sul triangolo che ricorda molto quello di Guardiola…

“Si è chiaro, noi giochiamo in spazi molto ristretti, ma credo poco in questi discorsi, se tiri undici puntini su un foglio usciranno sempre dei triangoli (ride,ndr)”

Prova di maturità

“Questa era una partita difficile, al di là della prova di maturità. Il Chievo è una squadra in salute, fisica, con grande intensità ed organizzazione. Per vincere abbiamo dovuto fare una grande partita, credo che non sarà facile per nessuno venire a vincere su questo campo”.

Su Higuain

“Non ho dovuto convincerlo, lui è un ragazzo leale e gli ho parlato apertamento. Gli ho spiegato che per me è l’attaccante più forte del mondo, ma che senza cambiare atteggiamento non lo sarebbe diventato. In alcuni casi era pigro e questo non gli permetteva di esprimersi completamente”.

Cosa non deve mai sbagliare il Napoli

“Noi non sappiamo dove possiamo arrivare, ora siamo in un periodo positivo, dove veniamo dai risultati positivi. Dalla squadra vorrei che tenesse sempre questa dedizione, questo tipo di atteggiamento avuto stasera nel corso di tutte le gare. Essere forti per un mese può capitare a tutti, bisogna farlo per dieci mesi. Oltre le doti dei singoli, senza applicazione ed organizzazione non si va molto lontani”.

Sulla difesa

“Albiol è in crescita da tante gare, lo stesso ha fatto Koulibaly, anche se quest’ultimo era leggermente più stanco per aver giocato in Europa League. La linea difensiva è cresciuta, ma può ancora migliorare”.

Su Napoli città

“Purtroppo io vivo a metà tra Castelvolturno e Napoli e la mia giornata la passo praticamente tutta a Castel Volturno, quindi Napoli la vivo poco, peccato perchè è una bellissima città”.