Sarri: “Momento difficile, ma l’atteggiamento della squadra mi è piaciuto!”

Sarri:

Sarri: “Momento difficile per noi”. Nonostante la sconfitta, Maurizio Sarri vuole partire da ciò che ha fatto di buono la squadra nel primo tempo.

Ecco le parole del tecnico partenopeo a Sky Sport:

“Abbiamo fatto un buon primo tempo, mettendo in difficoltà un avversario forte. Ci siamo trovati sotto per un episodio, può succedere. Andare sotto con una squadra come la Roma che ha contropiedisti fenomenali ha messo la gara in salita. Nella ripresa ognuno ha pensato a riaprire la gara più singolarmente che da squadra, siamo stati anche bravi a riaprire la gara e sembrava potesse arrivare il pareggio. Nel finale ci siamo buttati in avanti a testa bassa ed abbiamo preso il terzo gol, può starci. Non ho visto una squadra morta, ma ho visto una gara bella viva ma gli eposodi non ci hanno dato ragione. Ci abbiamo messo anche noi del nostro. É stata una bella gara che poteva finire in maniera diversa. Sicuramente è un momento difficile, siamo reduci da due sconfitte consecutive”.

Sul cambio di Gabbiadini

“La sostituzione di Gabbiadini era per rompere l’inerzia di una agra che si era mossa male, volevo cambiare le caratterisiche dei giocatori per non dare un riferimento ad una difesa forte come quella della Roma. La scelta è tattica e non penso vada ad influire su niente. Nel gioco aereo   manca anche con Manolo, il colpo di testa non è nelle sue caratteristiche”

Sull’assenza di Milik

“Sicuramente ci manca un giocatore con le sue caratteristiche. Purtroppo questo infortunio è capitato in un momento lontano dal mercato. Prendere uno svincolato? A queste cose ci pensa il direttore sportivo che può individuare qualche profilo utile e poi la società che decide eventualmente di fare l’investimento. Non ho notizie su questo fronte, quindi non penso siano stati trovati profili che ci possono dare una mano”.