Sarri: “La squadra sta crescendo. Maradona può dire qualsiasi cosa, resterà il mio idolo!Scudetto? 90 minuti non possono cambiare una stagione!”

Sarri:

A Mediaset Premium, Maurizio Sarri ha commentato la bellissima vittoria degli azzurri contro la Lazio:

Sulla partita

“Abbiamo fatto bene, abbiamo avuto un buon approccio alla partita. Abbiamo messo sotto gli avversari dall’inizio, dopo i primi goal è stato tutto più semplice. La Lazio ha giocato in trasferta giovedì sera, è sempre difficile trovarsi sotto di due gol dopo pochi minuti. Non ero preoccupato a inizio stagione, così come adesso non penso che i problemi siano tutti risolti. Ora lavoriamo per mercoledì”.

La svolta grazie al ritorno del 4-3-3?

“Non credo, la squadra è cresciuta sotto tanti aspetti. Il 4-3-3 può darci qualche preoccupazione difensiva in meno. Le idee non sono cambiate, sono cambiate solo le posizioni di partenza. A livello difensivo, il 4-3-3 ci dà qualcosa in più. Mertens e Callejon si esaltano con questo modulo, per Insigne cambia poco. Gabbiadini forse è quello più adatto a giocare a due punte”.

Su Maradona 

“Maradona può pensare e dire ciò che vuole, resta il mio idolo”.

Su Callejon

“Attacca bene gli spazi, ha buona velocità. Il 4-3-3 è una soluzione ideale per lui, così come per Mertens”.

Sullo scudetto

“A Napoli ci si butta giù con facilità. Diciamo che ha detto una bestemmia. Non credo che 90° possano cambiare una stagione, ma la cambiano i punti. In classifica, adesso, siamo a metà classifica”.