Sarri e Higuain con la squadra, tutti compatti per Blindare il secondo posto

    Blindare il secondo posto

     

    Tutti compatti per Blindare  il secondo posto

    Verona, Inter, Bologna e Roma, un poker di partite che dirà molto sulle ambizioni degli azzurri in ottica secondo posto. L’obiettivo comune va blindato al più presto e Sarri ne ha parlato a lungo con tutto il gruppo.

    Blindare il secondo posto a tutti i costi!

    Napoli-Sarri e i suoi giocatori riuniti per quaranta minuti all’interno del centro, l’ordine del giorno è blindare il secondo posto.

    Ha risposto presente anche Higuain, che ha ribadito ai compagni di squadra che ad Udine non ha aggredito nessuno. Ha solo sfogato la sua delusione dopo il cartellino rosso che riteneva ingiusto perché il fallo di Felipe non è stato sanzionato. La solidarietà è scontata. Tutti per uno (il Pipita). Con una promessa altrettanto scontata: il Napoli proverà fare bene anche senza mister 30 gol.

    Ecco perché la prestazione contro l’Udinese è stata analizzata nei dettagli. Sarri ha sviscerato i momenti negativi di una prova che non gli è piaciuta affatto. «Dobbiamo trasformare la delusione nella giusta carica agonistica», il concetto da mettere in pratica nei prossimi giorni. All’orizzonte c’è la sfida al San Paolo contro l’Hellas e Sarri non vuole correre il rischio di sottovalutare un avversario rivitalizzato dal blitz al Dall’Ara contro il Bologna.

    Manolo tocca a te!

    Gli occhi sono ovviamente puntati su Manolo Gabbiadini: il talento bergamasco è una prima punta diversa rispetto ad Higuain ma può comunque fare la differenza. Il Napoli si affiderà alle sue qualità per riprendere la marcia in campionato e allontanare i cattivi pensieri.

     

    Fonte: Pasquale Tina per Repubblica