Gazz: Sarri e De Laurentiis separati dagli arbitri

Sarri e De Laurentiis separati dagli arbitri

 

Allenatore e presidente  separati dagli arbitri

 Sarri e De Laurentiis separati dagli arbitri. Tecnico e presidente la pensano diversamente sui fischietti ed emerge una certa tensione

La gazzetta con un articolo a firma di Mimmo Malfitano sottolinea come nella divergenza di opinioni sugli arbitraggi tra Sarri e il patron azzurro si nasconda una polemica.

Scrive Malfitano:   Aurelio De Laurentiis ha risposto in maniera secca al proprio allenatore, richiamandolo alla coerenza e invitandolo a non cercare alibi per giustificare la mancata vittoria di Genova.

Sarri e De Laurentiis

POLEMICA Un atteggiamento rigido, dettato dal padrone del club che, in passato, non aveva risparmiato critiche a tutto il sistema calcio salvo, poi, imporre al proprio allenatore di rispettarne l’operato. Una contraddizione che rende ancora meglio l’idea di quanto si siano incrinati i rapporti tra le parti. Al suo fianco, Sarri si ritrova soltanto Cristiano Giuntoli, l’uomo che ha saputo rendere ancora più competitivo l’organico con una serie di acquisti di qualità e di prospettiva.

 Negli ultimi due anni, il Napoli non ha presentato nessuno dei suoi nuovi acquisti, Sarri e Giuntoli compresi: una politica inconcepibile. In un’era in cui la comunicazione è materia di studio globale, i silenzi del Napoli riportano indietro il calendario di parecchi anni, lasciando intendere che c’è poca dimestichezza a porsi col mondo esterno, tifosi in primis.

separati dagli arbitri

BACCHETTATE La risposta stizzita del presidente ha evidenziato il fastidio provato per l’esortazione a «comparire», inviatagli dal proprio allenatore che, nel dopo partita di Genova s’era soffermato anche sulla questione fatturato, inferiore alle altre big. «Anche se vantiamo il quinto della serie A, abbiamo investito 128 milioni sul mercato quest’anno, per poter dare ai napoletani e all’allenatore una squadra competitiva, e da quello che è emerso finora mi sembra che il Napoli sia molto competitivo. Non mi resta che fare i complimenti alla squadra e all’allenatore per la partita di Genova», ha ribattuto De Laurentiis.

Parole che lasciano trasparire un severo ammonimento nei confronti di Sarri. Il senso della rottura tra le parti è abbastanza trasparente.