Sarri: “Albiol fondamentale per la difesa.Felice per Maggio e Gabbiadini. Nessun problema con ADL le mie parole sono state mal interpretate!”

Sarri, arbitri nel mirino «Rispettate me e la squadra»

Nonostante il match sia finito e la vittoria in tasca, ai microfoni di Sky Sport, arriva un sudatissimo Maurizio Sarri che prima di parlare del match si complimenta delle prestazioni di alcuni suoi giocatori:

Sui miglioramenti della difesa

“Koulibaly è sicuramente un giocatore che è migliorato tantissimo, ma che ha ancora un potenziale da sviluppare. Albiol è un giocatore di importanza straordinaria per noi, gioca cento palloni a partita ed è fondamentale per la nostra linea che gesiste in modo magistrale. Sono felice per Maggio, lo scorso anno ha fatto tanta fatica, ora non sta sbagliando nulla. Riuscire a far cambiare modo di giocare ad un giocatore di 34 anni per me è una grandissima soddisfazione”

Su Gabbiadini 

“L’ho messo in campo con la speranza che riuscisse a trovare il goal e sbloccarsi. Cambio con Milik per far salire la squadra”.

Napoli con il gioco più bella della serie A?

A livello di mentalità dobbiamo ancora crescere un pochino, in alcuni casi perdiamo il controllo della gara. In questo dobbiamo crescere. Quando perdiamo di mano la gara dipende da un nostro calo di tensione, in questo dobbiamo migliorare. Non so se giochiamo il miglior calcio del campionato, ho visto poche squadre fino ad ora e quelle che ho studiato sono quelle contro cui ho giocato. Abbiamo affrontato Genoa e Chievo in un loro momento straordinari, abbiamo fatto comunque due grandi gare”
Sulle parole di De Laurentiis

“Le mie parole sono state interpretate in maniera diversa, io ho solo detto che non vorrei intervenire sugli argomenti che riguardano le decisioni dell’arbitro e vorrei che lo facesse qualcuno della società. Tutto qui. La riposta di De Laurentiis è nata probabilmente dal fatto che gli sono riportate cose diverse da quelle dette da me” 

Su Hamsik come regista 

“Devo ammettere che un po’ di gusto me lo da vedere Hamsik nel ruolo di regista, anche se in alcuni momenti è anche una necessità perché Rog è arrivato con noi il 9 di settembre, deve ancora capire dove è capitato e come gioca questa squadra. Maksimovic e Diawara sono arrivati negli ultimi giorni di mercato in ritardo di condizione, mi auguro dopo la sosta di poter contare su altri 3-4 giocatori da fare entrare nelle rotazioni. Sia Maksimovic, che giocava a tre ma è molto vispetto, che Diawara hanno bisogno di un mesetto almeno per entrare nei nostri meccanismi. Giacchierini da dieci giorni si sta allenando a pieno regime, è quello più vicino ad essere messo dentro”.