Saces Napoli, che impresa! Battuta Lucca al fotofinish

    Le ragazze di coach Ricchini agguantano la vittoria dopo una rimonta incredibile

     

    SACES MAPEI COCONUDA DIKE NAPOLI vs GESAM GAS LUCCA  56-54 

    SACES MAPEI COCONUDA DIKE NAPOLI : Bocchetti 19, Pastore 5, Macoulay 13, Dacic, Andrade 4, Ntumba, Tognalini, Striulli 11, Fassina 4, Visone ne. All. Ricchini

    GESAM GAS LE MURA : Reggiani 10 , Milic 12, Richter 1, Rossi, Templari 3, Pedersen 8, Ercoli ne, Crippa 20, Benicchi ne, Komplet. All. Diamanti.

    Note: parziali (9-27),(26-35),(41-43). Martina Fassina uscite per 5 falli al 7’ del quarto periodo e Mery Andrade al 9’ del quarto periodo.

    Dopo gli applausi di un PalaVesuvio gremito da più di mille supporters con tanto di palloncini arancioni che celebrano il play Chiara Pastore, insignita del prestigioso riconoscimento CONI medaglia di bronzo al valore atletico sportivo e premiata nel pre-gara dal presidente CONI Napoli Amedeo Salerno, arrivano anche quelli di fine gara per la maiuscola prestazione delle ragazze di coach Ricchini.

    E’ una Saces Mapei Coconuda che porta a casa due punti fondamentali, una vittoria che sul -24 sembrava ormai cosa impossibile. Così non è stato grazie alla prestazione sensazionale di tutto il gruppo Dike Basket che ci hanno creduto fino alla fine portando a casa il risultato facendo andare in visibilio il pubblico presente. Primi due canestri per Lucca che va sul 4-0, per Napoli risponde Macaulay che con un gioco da tre punti porta Napoli sul 3-4, Striulli sbaglia un semplice tap-in e Lucca si riporta in avanti con Milic per il 3-8 a7’12’’ dalla prima sirena. La Dike tenta di rimanere agganciata alla partita con il tentativo da tre di Fassina che si spegne sul ferro. A 6’30’’ Ricchini chiama time-out per spezzare l’inerzia favorevole alla Gesam portatasi sul 3-10. Napoli esce dal time-out con i due punti di Macoulay. La gara scorre veloce con capovolgimenti da un lato e dall’altro senza troppi tatticismi. A 4’39’’ è coach Diamanti a chiedere il minuto di sospensione con una Saces arrembante e vogliosa di recuperare lo svantaggio (5-14). In campo entrano Dacic e Pastore in luogo di Macoulay e Striulli, non troppo precisa al tiro. A rompere il digiuno di canestri per la Coconuda è Martina Fassina con 2/2 dalla linea dei tiri liberi ma la Gesam Gas risponde subito con le triple di Templari e per due volte Crippa che portano la Gesam sul 23-8. Il primo periodo si conclude con il tiro libero di Chiara Pastore ed il punteggio fissato sul 9-27. La Gesam è riuscita a tirare con percentuali da tre straordinarie (75%) mentre i cecchini Mapei hanno le polveri bagnate con un mesto 0/4. La Gesam riprende il secondo periodo andando a canestro da tre punti con Crippa ma la Saces non demorde e tenta di rispondere colpo su colpo. Ci mettono le unghie, il cuore, le mani su ogni possesso le bianco arancioni che riducono il distacco con due canestri di Striulli (13-34) con successivo time-out chiamato da coach Diamanti. La Gesam esce male dal time-out con una palla persa prima ed il terzo fallo della Milic poi che è richiamata in panchina per far posto alla Richter che commette in un amen il suo secondo fallo. La Gesam si disunisce e la Saces ne approfitta subito con grinta incredibile la Andrade ruba palla per ben due volte offrendola a Striulli che va a realizzare. Lucca è in confusione ed ancora Striulli, che ha preso fiducia dopo i due canestri, ruba palla e consente  alla Saces Mapei di rientrare in partita a 4’20’’ dalla sirena sul -12. Coach Ricchini predica calma, invita le sue ragazze a crederci e loro rispondono puntualmente sul campo alzando moltissimo l’intensità difensiva e la Gesam non riuscirà più a trovare la via del canestro fino alla fine del periodo. Per la Coconuda è Macoulay ad alimentare le speranze di rimonta con il canestro andato a segno sulla sirena che vale il -9 (26-35) all’intervallo lungo. L’inerzia della gara è ancora a favore della Saces Mapei con il quarto fallo della Milic dopo appena 10’’ di gioco.  La Gesam ritrova la via del canestro con la tripla della solita Templari, per la Saces Mapei Fassina prima e Striulli poi consentono alle partenopee di credere ancora nella vittoria. E’ una rimonta tutta cuore quella delle padrone di casa che si portano sul -8 a 4’37’’ costringendo coach Diamanti alla sospensione. Coconuda che sfrutta il bonus della Gesam con il vantaggio ospite che si assottiglia sempre più grazie alla tripla di Sara Bocchetti che vale il -3 a 1’22’’. Lucca tenta di rispondere andando in lunetta e sfruttando a sua volta il bonus della Dike ma Chiara Pastore sceglie il momento più importante della gara per iscrivere il suo nome a referto andando in penetrazione a segnare il canestro del -2 (41-43) proprio sulla sirena. E’ un ultimo periodo al cardiopalma con la Saces Mapei in piena fiducia e la Gesam con l’inerzia che sembra averla abbandonata dopo un primo quarto esaltante. Per la Coconuda la Andrade apre l’ultimo periodo con una stoppata. Sempre Mery sulla successiva rimessa ruba palla e va a segnare il canestro del -1. Ancora la Andrade recupera un altro possesso, rapido contropiede con palla nell’angolo per Bocchetti che dalla sua mattonella piazza la tripla che fa esplodere il PalaVesuvio per il primo vantaggio napoletano della gara 44-43 e rimonta completata dal -24 del primo parziale. La Gesam non riesce più a trovare il bandolo della matassa ed il capitano napoletano realizza ancora da tre (47-44). Coach Diamanti decide di parlarci su ma l’uscita dal time-out delle toscane è pessima con la tripla di Bocchetti (nove punti consecutivi con un devastante 3/3 dalla lunga) e la stoppata di Macoulay che congelano il punteggio sul 50-43 a 6’27’’ con il massimo vantaggio campano.  Lucca non molla e si riporta sul -1 ma a ricacciare sul -4 (53-49) le ospiti ci pensa una straordinaria Sara Bocchetti(19)  con la sua quarta tripla su altrettanti tentativi a 3’27’’. Con l’uscita di Martina Fassina (4) per cinque falli Ricchini gioca con un quintetto piccolo gli ultimi due minuti.  Sul 53-53 a meno di un minuto dal termine Pastore tenta la tripla che si spegne sul ferro, Pedersen nel tentativo di conquistare il rimbalzo manda il pallone nel proprio canestro (55-53); fallo di Andrade (4 punti tanta difesa e due palle recuperate determinanti nell’economia della gara) costretta ad uscire per 5 falli e liberi per Lucca che fa 1/2 fallendo il pareggio (55-54) a 45’’.  Striulli(11) subisce fallo e fa 1/2 che valgono il 56-54 a 12’’. Il PalaVesuvio è una bolgia, tutti i tifosi sono in piedi per sostenere le proprie beniamine incitandole alla conquista della vittoria finale. La Gesam chiama la sospensione per sfruttare la rimessa da metà campo ma il tiro della Pedersen viene letteralmente murato dalla Macoulay(13) che lancia in contropiede Striulli proprio quando la sirena squilla in tutto il suo stridio per sancire il finale 56-54. E’ una vittoria fatta di cuore, orgoglio, concentrazione e grande fiducia quella della Saces Mapei Coconuda che ha fatto del PalaVesuvio un vero e proprio fortino.

    Domani la Dike sarà presentata  al Coconuda ega-store, presso il Cis di Nola isola 3. In tale occasione saranno illustrate nuove iniziative di marketing e merchandising tra l’azienda Coconuda, leader nel settore dell’abbigliamento femminile e la Dike Basket.

    Fonte: dikebasket.it