Sacchi duro: “solo Higuain giocherebbe nella juve, Insigne deve andare via”

Sacchi duro

Sacchi duro nei confronti del Napoli e di alcuni calciatori azzurri.

Insigne deve andare via per il suo bene, mentre il Pipita per Sacchi è un campione vero. Ma di questo gruppo solo lui giocherebbe nella squadra guidata da Allegri.

Critiche eccessive e a tratti ingenerose, ma in pieno stile Sacchi.

L’ex ct ha parlato al Mattino ecco quanto evidenziato da napoletano si nasce:

Sacchi duro: il Napoli non è veramente protagonista

Sacchi è così deluso da Insigne?

«Non sono deluso. Ma mi sono convinto che debba andar via da Napoli perdiventare un campione. È stato il più grande talento degli ultimi anni in Italia, ma gioca solo puntando sulla sua abilità. Non vedo più entusiasmo, non vedo continuità».

E il problema quale sarebbe?

«Conosce l’ambiente, si sente a suo agio, è sereno. Sta sprecando tempo prezioso, non deve più farlo altrimenti sarebbe una rovina per lui e il calcio italiano».

Neppure Sarri può aiutarlo?

«Ha fatto tanto per Lorenzo. Ora è il giocatore che deve fare qualcosa per se stesso».

Il secondo posto per il Napoli è un grande traguardo?

«Centrato proprio perché con Sarri al centro di tutto c’è stata una idea di gioco. Io sono convinto che dei giocatori del Napoli, solo uno o al massimo due sarebbero titolari in questa Juventus».

Addirittura.Uno è Higuain?

«Sì. Ma questo non significa sminuire la portata del capolavoro compiuto dal Napoli in questa stagione. I 15-16punti in più conquistati rispetto all’anno passato danno la dimensione della portata dell’annata».

Deve avere qualche rimorso il Napoli?

«Due. Giustificabili per una squadra che da tempo non è veramente protagonista:nelle gare con la Juventus e con la Roma si è accontentato. Ed è stato sconfitto».