ROCCHI Horror Calcio show

     

    Succede di tutto nel primo tempo di Juventus-Roma: due rigori per ‘Madama’, uno dato ai giallorossi, l’espulsione di Garcia e la panchina ospite ‘accerchiata’.

    Rocchi e ntra in scena come in un Musical  dal 26′ in avanti è caos allo ‘Stadium’: sugli sviluppi di una punizione dal limite per la squadra di Allegri, la palla finisce sul braccio di Maicon che l’arbitro Rocchi sanziona con un fallo. Ma prima lo giudica fuori area, poi cambia idea e assegna il tiro dal dischetto che Tevez trasforma per l’1-0 tra le proteste ospiti.

    Garcia è imbufalito, simula con le braccia il gesto di suonare un violino, chiara ironia nei confronti dell’arbitro, e Rocchi lo espelle, nel frattempo nei pressi della panchina i tifosi della ‘Signora’ prendono di mira i calciatori avversari con insulti che costringono la sicurezza ad aumentare il numero degli steward.

    Passano pochi minuti e, al 31′, nell’altra area Lichtsteiner abbraccia Totti: altro penalty che il capitano romanista non sbaglia andando ad esultare in maniera non ‘gradita’ a qualche giocatore della Juve.

    Il duro scontro aereo tra Tevez e Holebas fa il resto, con altri parapiglia sparsi qua e là sul prato verde fino al 45′ quando, sul 2-1 per la Roma (goal di Iturbe 60 secondi prima) Pjanic sgambetta Pogba all’ingresso della sedici metri: terzo penalty della sfida che l’Apache non fallisce. E siamo solo al primo tempo… che per la cronaca si è chiuso con il 2-2 bianconero realizzato bel oltre il minuto di recupero deciso dall’arbitro, altra cosa che ha dato vita a più di una polemica.

    La ripresa sembra scivolare via senza particolari scossoni ma all’86’ l’episodio che decide la gara è di quello che renderà ancor più lungo lo strascico di polemiche. Destro potente di Bonucci dal limite sul quale Skorupski non può nulla ma avanti al portiere giallorosso c’è Vidal che sembra in netta posizione di fuorigioco.

    Gli animi si riscaldano nuovamente e 2′ dopo Manolas e Morata vengono alle mani, espulsi tutti e due. Ultima ‘emozione’ del match il cartellino rosso a Tevez. L’Apache non viene realmente espulso è Rocchi che, a conferma del suo stato quasi confusionale, ha estratto il cartellino sbagliato. 

    La Juventus vince con il suo uomo migliore Rocchi!  pur avendo lasciato a casa Tagliavento e  Rizzoli