Repubblica: “Sarri ha rivalutato il vecchio Napoli, Diego felice per la vittoria”

    MARADONA AMA DAVVERO NAPOLI.

    SARRI HA CAPITO COSA FARE

    Scrive Antonio corbo su Repubblica:

    SEMBRA di vederlo laggiù soffocato dalla nostalgia di Napoli ma felice: Diego avrà saputo della elegante vittoria europea sul soffice Bruges, e già s’indovina il suo applauso da Dubai. Maradona ama davvero Napoli.

    La vocazione al protagonismo l’ha trascinato in una polemica intempestiva, si è persino ipotizzato il suo impossibile arrivo come allenatore con mezzacittà in
    delirio ad aspettarlo.

    Quando il calcio diventa teatrino, accade anche questo. Vulnerabile nel suo malinconico tramonto Diego ha conquistato i pagine effimere,come lo spazio di un mattino. Pagine che volano via nella notte finalmente azzurra di Fuorigrotta.

    Sarri ha capito di aver perso tempo con assalti troppo centrali per ricalcare il suo lodato 4-3-1-2.

    Modulo qui censurabile per due motivi. Rinuncia a due elementi chiave del miglior Napoli di Benitez (Callejon e Mertens) e cancella unconcetto: l’ampiezza. In una parola c’è la chiave tattica di ieri.

    Non è stato facile riportare quasi tutti gli acquisti in panchina (Valdifiori, Chiriches, Allan) e rivalutare il Napoli che c’era.

    Nel calcio europeo è entrato un allenatore onesto, atteso da dure prove in una città così difficile, ma l’artigiano toscano sa essere lucido e persino saggio.