Reina il rito da Nennella porta bene

    Reina: un’esultanza da napoletano vero

    Il rito della pasta e patate di Nennella per esorcizzare gli avversari, porta bene, poi una prestazione da leone.

    Gianluca Agata il mattino

    È tornato per fare il protagonista il trentatreenne portiere di Madrid.
    Tornato perché innamorato della città. Del resto anche durante
    la scorsa stagione erano frequenti i viaggi che lo portavano da
    Monaco a Napoli.

    E quando qualcuno ipotizzò che fosse andato via per volere della moglie, immediatamente volle convincere tutti che l’amore per Napoli lo aveva conquistato da tempo.

    Dopo la vittoria con il Bruges è stato come da rito aiQuartieri spagnoli
    da Nennella assieme a Callejon. La pasta e patate per esorcizzare
    l’Inter e compiere i riti per lo scudetto.

    “Oggi si mangia napulegn'”  fu il commento di Reina su Twitter. Immergersi nella realtà partenopea per capirne gli umori e sentirsi sempre più parte di questa città.
    Pepe chiude la sua imbattibilità a quota 539 minuti, ma è recordman europeo.