Reggiani: “A Napoli il mercato lo fa Benitez, rispetto al passato fa tutto lui!”

     

    Parla l’intermediario di mercato: “Ho provato a portare Song al Napoli fino alla fine….”


     

    A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Ivan Reggiani, intermediario di mercato: “Abbiamo provato a rinforzare il Napoli, ma non ce l’abbiamo fatta. Sandro è stato prestato al Tottenham con riscatto fissato a 5milioni di euro, questo è stato un mercato al ribasso. Ho visto transazioni assurde con giocatori dal valore assoluto dati in prestito gratuito. Song, per esempio, è andato al West Ham con la formula del prestito gratuito ed ho provato a portarlo a Napoli fino alla fine. Spiegazioni non ne ho ricevute, ma capisco cosa può essere successo. L’operatività del Napoli è guidata da Benitez, è lui che fa il mercato anche perché i calciatori arrivati in azzurro provengono tutti dal suo canale. Rispetto agli anni passati in cui a Napoli c’era un allenatore importante come Mazzarri che aveva una voce in capitolo, ma una sola, adesso fa tutto Rafa Benitez. Mazzarri faceva solo l’allenatore e lo faceva anche molto bene anche perché a livello economico, il Napoli usciva con bilanci incredibili. Arrivato Benitez, vedo dei regali allucinanti come i calciatori andati al Galatasaray e calciatori che potevano venire anche in prestito gratuito, non considerati. La perplessità è anche una grande preoccupazioni per quello che è il futuro del Napoli e finché le cose andranno bene, si è felici e contenti. Ma, quando i bilanci diranno qualcosa di negativo, cambieranno tante cose. La mia domanda è : questo Benitez ha fatto così bene? E continuerà a farlo? Domenica, a Genova, il Napoli ha portato a casa il risultato, ma in altri momenti, avrebbe preso quattro gol. Il problema nasce da un’unica perplessità: Benitez che futuro può dare al Napoli? Non ha voglia di rinnovare e mi auguro di non aver ragione. Ma, se avesse avuto voglia di restare a Napoli, prima della partita con l’Athletic avrebbe detto: “ammazziamoli” e non che non sarebbe stata una tragedia non passare i preliminari. A Benitez manca la cattiveria agonistica, la grinta. Il mercato degli ultimi secondi ha offerto tantissimo, si potevano prendere calciatori dallo spessore assoluto, a zero e anche l’ingaggio poteva essere discusso. Rolando, per esempio, giusto per fare un nome, poteva essere preso a zero oppure Kolo Toure o ancora Petc Cech e questi sono tutti nomi da Napoli che potevano arrivare”.