Pasha tifa Napoli dal Polo nord

 12.500 tifosi azzurri al Polo Nord con Pasha

Un sedicenne russo di Murmansk segue il Napoli con la sua enorme comunità virtuale

Il corriere dello sport, riporta una storia straordinaria, Pasha, un piccolo tifoso russo di padre Napoletano che dal mare di  Barents ha creato un Napoli  fan club virtuale.

Fabio Mandarini ha intervistato  un piccolo tifoso russo che vive in prossimita’ del Polo nord, Pavel Yarovik detto Pasha , sedicenne studente di madre russae padre napoletano e soprattutto sacerdote della religione Napoli al 90° parallelo. «Beh, però il cuore della nostra comunità virtuale, di oltre dodicimila tifosi, è la Russia».

«Il mio nome è Pavel, molto juventino». Allude a Nedved. «Sì, e così preferisco Pasha».

Siamo nell’estremo Nord-Ovest della Russia: a Murmansk, per la precisione, città portuale che ospita la flotta di rompighiaccio nucleari russi, distante 32 chilometri dal Mare di Barents e circa 2mila dal Polo Nord.

Ma l’amore per il Napoli scioglie anche le nevi: «In Russia cresce la passione per la squadra e per la città di Napoli: in un anno e mezzo, la comunità virtuale azzurra che ho fondato su Vk.ru, l’equivalente russo di Facebook, conta già 12.500 membri».

Dietro il tifo di Pasha, quantomeno singolare, c’è suo padre Luigi:. «A Napoli ho anche vissuto qualche anno, da piccolo, e mi sono innamorato di tutto. Tutto. Al San Paolo sono stato un paio di volte e ho anche conosciuto Hamsik: è il mio idolo»

« A Natale tornerò a Napoli e il 6 gennaio sarò allo stadio per la partita con il Torino». Squadra avvisata: bisogna onorare il tifoso azzurro più a Nord del mondo.

 

Viita la pagina di Pasha:  vk.com/official.page.napoli