Pasculli: “Senza uno spogliatoio unito non si va da nessuna parte. Mascherano? E’ un vincente nato.”

    Radio Kiss Kiss Napoli, ha intervistato l’ex calciatore di Lecce e Casertana, e attualmente allenatore delle giovanili dei salentini

     

    Nel corso di Radio Gol, l’ex attaccante di Lecce e Casertana, Pedro Pablo Pasculli, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: 

    “Nel calcio, il 99% dei successi sono costruiti da gruppi uniti e vincenti. Ci vogliono i grandi calciatori certo, ma senza la giusta armonia non si va da nessuna parte. Contro il Bilbao non ho visto un Napoli affiatato, e ne tantomeno unito. Ognuno giocava per fatti suoi, cercando la gloria personale. Il Napoli più forte rispetto la passata stagione? Ho molti dubbi a riguardo. Manca un leader, un trascinatore. L’anno scorso c’era Reina. Quest’anno è andato via anche lui. Higuain è un calciatore importante, ma manca di personalità. Fa fatica a prendere la squadra per mano in certi momenti particolari. Così come Messi. Il calciatore più forte al mondo probabilmente, ma non è un leader. Discorso diverso per Mascherano. Lui è un vincente nato. Un leader, non si abbatte mai. Il Napoli con l’acquisto di Mascherano avrebbe fatto un salto di qualità netto, invece gli azzurri lo hanno solo sfiorato…”