Parla Jaroszewski, medico della Polonia il primo a soccorrere Milik

Jaroszewski, medico della Polonia il primo a soccorrere Milik

Jaroszewski, medico della Polonia il primo a soccorrere Milik, L’ortopedico lo ha seguito  durante gli esami postpartita: ” non pensavamo fosse così grave, è uscito dal campo da solo, invece”

L’ortopedico Jacek Jaroszewski, medico della nazionale polacca, è stato il primo a soccorrere Milik dopo l’infortunio, seguendolo durante gli esami postpartita. Il medico  ha rilasciato alcune dichiarazioni la quotidiano il Mattino.

Dottor Jaroszewski, quali sono state le sue sensazioni appena Milik si è infortunato?

«Non credevo si trattasse di un infortunio serio, dato che è uscito senza l’aiuto di altre persone. Aveva dolore,ma poi è rientrato in campo per provare a continuare, fino a quando non ce l’ha fatta più».

Cosa le ha detto Milik quando è uscito per la prima volta per chiedere cure?

«Che sentiva un po’ di male ma che avrebbe ripreso a giocare. Nessuno di noi credeva si trattasse di qualcosa di grave,fino a quando è stato inevitabile che si fermasse».

Conferma i tempi di recupero? «Sì. Per un infortunio del genere devono passare da i quattro ai sei mesi. Poi,ovviamente, dipende dal giocatore e da come il suo corpo risponde alle terapie di recupero».

Crede che Milik recupererà completamente la mobilità e la funzionalità dell’articolazione? «Non neho alcun dubbio. Sono certo che Milik recupererà la funzionalità del suo ginocchio al 100 per cento e che questo infortunio non avrà conseguenze negative sulla sua carriera»