Palazzi risponde a De Laurentiis: «La giustizia sportiva è credibile»

    Palazzi risponde a De Laurentiis

     

    Palazzi risponde a De Laurentiis, dopo le polemiche sulla squalifica al Pipita.

    «Un sistema è credibile se si compie su di esso una valutazione nel suo complesso. Un osservatore esterno deve essere in grado di cogliere questi elementi » Lo ha detto Il procuratore della Figc Stefano Palazzi,  che risponde così al  durissimo comunicato siglato da De Laurentiis all’indomani della sentenza della Corte sportiva d’appello che ha ridotto di solo una giornata la squalifica ad Higuain.
    Parlava di un’occasione persa «per dare credibilità all’intero sistema »il presidente del Napoli.

    Palazzi risponde a De Laurentiis e invita alla calma

    Palazzi invita a non soffermarsi sul caso singolo ma a guardare tutto l’orizzonte della giustizia federale. «Nel valutare una credibilità bisogna tener presente tanti elementi come i più gradi di impugnazione e le maggiori garanzie offerte alla difesa. Non si può entrare nel merito di una singola cosa ». È una giustizia sportiva che cresce quella raccontata da Palazzi all’Università telematica Pegaso, nell’ambito del convegno «Sport, politiche europee e nazionali: il ruolo dell’Università»

    RIFLESSIONI

    Ci sentiamo in dovere di consigliare a Palazzi una maggiore vigilanza, su questa FAMOSA Giustizia sportiva, e una maggiore attenzione sulla sentenza del giudice Tosel, 2 curve squalificate con sospensione della pena non sono certo un biglietto da visita importante per tenere lectio magistralis.