Le pagelle del Corriere dello Sport: Zuniga quasi nocivo

     

    Le pagelle del Corriere dello Sport dopo Udinese-Napoli. Voti negativi per quasi tutta la squadra, si salvano solo Albiol e Rafael.

     

    UDINESE

    KARNEZIS 6,5 Lo salva un palo, altrimenti dovrebbe starsene a guardare lo spettacolo per 45’. Poi lo chiamano in causa e lui c’è, reattivo come un felino.

    WIDMER 7 Non si lascia intimidire né da Insigne, né da Mertens: anzi li inibisce e poi esce alla distanza.

    HEURTAUX 5,5 Ogni tanto va in difficoltà: questioni di scherma calcistica, nulla di scandaloso.

    DANILO 7 Va di testa su qualsiasi pallone ed in spaccata per regalarsi una serata da star.

    PIRIS 6 Si propone per affondare e per coprire, garantisce la presenza.

    ALLAN 6 Si mette nel mezzo, governa con parsimonia ma con umiltà.

    BADU 6 Attacca Britos e difende sulla mediana: vivace, tra le statue.

    GUILHERME 5,5 Un po’ su Michu, un po’ nella zona, però senza entrare nel match.

    KONE 6 Soprattutto le diagonali difensive, l’Udinese si guarda le spalle.

    FERNANDES 6 Prova ad allargare il campo, scopre che il pallone è lontanissimo da lui ma si concede tutto.

    DI NATALE 5,5 Un talento del genere non può essere circondato dal nulla.

    Stramaccioni (all.) 6,5 Scelta operaia: tutti indietro. Non è un bel vedere, no. Poi gli astri lo baciano.

    NAPOLI

    RAFAEL 6 Ma ha fatto la doccia?

    MAGGIO 5,5 Qualche percussione e una determinazione che è lodevole; ma i cross restano un problemino non da poco.

    ALBIOL 6 L’Udinese attacca poco e male, gli basta non complicarsi la vita.

    KOULIBALY 5 Di un’esuberanza che fa impallidire gli avversari. Ma sul gol fa un errore che si consente ad un ragazzino (forse).

    BRITOS 5,5 Almeno esibisce netti miglioramenti per un po’ ma a sinistra, se non hai abitudine, è fatale sbagliare (talvolta) i tempi.

    GARGANO 6,5 Finisce per prendersi il Napoli, per ritrovarsi regista, mentre invece sa fare bene il mediano. Coglie un palo, sovrasta, e bisognerebbe dunque interrogarsi su ciò

    DAVID LOPEZ 5,5 Per far legna nell’inverno che verrà. E’ da frontiera, un ispettore.

    ZUNIGA 4,5 Non c’entra niente con la partita (ed in quel ruolo). Diviene addirittura nocivo.

    CALLEJON (24’ st) 6 Va subito vicino al gol e dà vivacità.

    MICHU 4,5 Misteri napoletani: perché ci sia e cosa faccia è da chiederselo.

    INSIGNE 5,5 Tentativi di spaccare che restano inascoltati, anche perché è circondato.

    HIGUAIN 5,5 Delizioso e (a volte) presuntuoso. Ma lasciato lì, abbandonato. Poverino: lui non c’entra in questo Napoli.

    Benitez (all.) 5 Sceglie un sentiero più pericoloso che coraggioso: brucia una sacca di bonus in una domenica colma di interrogativi.

    L’arbitro Tagliavento 5 Perfettamente in linea con la partita.