Ottavio Bianchi: Attenzione la Juve più forte ma il Napoli ha fame

«Il Napoli ha più fame e c’è voglia di scudetto»

Ottavio Bianchi: Attenzione la Juve più forte ma il Napoli ha fame. L’ex allenatore vive a Bergamo ma non vedrà il match con l’Atalanta: «Sono questi i punti da non perdere»

Di: Roberto Ventre – il Mattino

Oggi vive a Bergamo Alta e con il Napoli ha vinto scudetto, coppa Italia e coppa Uefa. Questa è da sempre la partita di Ottavio Bianchi («Ma stavolta non andrò allo stadio e la guarderò in Tv perché sono in Liguria,. Attenzione la Juve più forte ma il Napoli ha fame», dice).

Ma ci sarà partita?

«L’Atalanta è un po’ in difficoltà, il Napoli invece è in grande spolvero. In questo momento non c’è match ma il calcio italiano è particolare e non devi mai abbassare la guardia»

Il Napoli ha già perso punti sui campi di due piccole: Pescara e Genoa.

«Sì,ma ha avuto tante occasioni per vincerle tutte e due.  Il Napoli ha lo stesso tecnico, il gioco è collaudato, gli azzurri si muovono a memoria. L’Atalanta ha cambiato molto, a cominciare dall’allenatore,e all’inizio si fa sempre fatica. La differenza di qualità è enorme: bisogna rispettare tutti e  mai sottovalutare gli avversari ma il Napoli è di un’altra dimensione»

Può essere l’anno dello scudetto

«Secondo me sì. Lo dissi anche l’anno scorso: alla fine del girone d’andata c’erano tre squadre davanti alla Juve e non solo il Napoli che poi sono state clamorosamente risucchiate. Si è ripartiti con Juve, Napoli e Roma ma i giallo rossi hanno già dei grossi problemi».

Perché può essere l’anno buono?

«Perché la Juve avendo vinto così tanto qualche metro lo può lasciare. Era già forte e ha acquistato i giocatori migliori e quando hai una squadra così puoi pensare che alla fine la partitala vinci comunque:in questo senso a livello d’inconscio potrebbe essere un po’ appagata e rischiare come è già successo a Palermo». Tradotto: il Napoli ha più fame della Juve? «Sì,ha più fame e tanto entusiasmo.E poi c’è un altro aspetto:la Juve ha giocatori pagati tanto che hanno l’obbligo di far bene»

Il Napoli può essere la sorpresa della Champions?

«Il primo tassello direi che ormai è stato messo a posto, poi sarà importante il sorteggio: l’Atletico Madrid fino alla finale ha avuto un tabellone non impossibile. Se gli incroci dovessero essere favorevoli il Napoli potrà fare molta strada».