Orrico: ” Sarri come Kant, alla fine sorprendera’.”

Orrico, L'anti-Sacchi.Classe 1940, per lui tanti anni di calcio in provincia

 

Orrico, racconta al Mattino, il progetto tecnico degli azzurri

Il tecnico suggerisce: De Laurentiis ammortizzi le critiche iniziali.

 

Corrado Orrico ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano il Mattino, ecco quanto evidenziato da Napoletanosinasce:

“Sono pronto a scendere da Volpara solo per vedere Sarri, l’unico che vale la pena di seguire da vicino, mentre quello che fa la maggioranza degli altri non mi interessa”.

Orrico, siete proprio tanto amici?
“Amici? Non l’ho mai visto in vita mia. Ma ho visto e ammirato il suo
Empoli la profonda organizzazione del suo gioco, il suomodo di far applicare i giocatori
con metodo e dedizione.”

Però non è partito col piede giusto.-
“Ma non è vero. Date tempo al tempo, la pazienza è la cosa più importante da avere in questo periodo. De Laurentiis.

Ha preso un allenatore e non un nome. Lo difenda a spada tratta, ammortizzi  le cose negative. 

Dica a Tutti: sparate su di me ma lasciate in pace il mio allenatore. Non se ne pentira’”

Campionato

“il Napoli  potrà sicuramente lottare per lo scudetto”

Lo pensa per davvero?
“Perché mai dovrei dire una fesseria?Guardi che mi  offendo … il Napoli ha un allenatore vero che conosce il pragmatismo, che studia tanto, che si fida dei suoi metodi e li applica. È il Kant degli allenatori.

Kant come Aristotele è statoquello che più di rutti ha messo ordine alla filosofia, individuando dodici categorie del vivere umano ele varie modalità di funzionamento dell’intelletto. Sarri ha messo in ordine i concetti del calcio e li ha organizzati uno ad uno”

Quanto tempo c’è bisogno pervedere il Napoli di Sarri
“Il tempo di riuscire a far fare ai campioni i compitini degli scolaretti,  e se non avessero voglla di fare gli scolaretti, li mettesse  fuori una volta, cosi guardano la partida da fuori e magari, si rendono copnto che non ne sanno piu’ del mister”

Se le cose non andassero per il versogiusto, farà come lei nel’ 91?
“lo sono uno che ha il record di dimissioni. Perché sono un autolesionista, uno che
gira le spalle per punire quello che non mi piace. Tutti gli esseri razionali non si
comportano come me. E Sarri è uno molto razionale”