Nedved, la furia “cieca”

Il dirigente bianconero inveisce conto l’arbitro per i soli 3 minuti di recupero concessi. Ma avrà visto il goal irregolare dei suoi e la mancata espulsione di Vidal?

 

Juventus 1-1 Sampdoria: Gabbiadini risponde a Evra. Nell’immediato post-gara il dirigente bianconero Pavel Nedved da inizio ad una vistosa protesta nei confronti dell’arbitro Doveri dalla tribuna dell’impianto torinese.

Ma il consigliere strisciato non demorde: scende nel rettangolo di gioco e urla in faccia al direttore di gara tutta la sua rabbia per i soli 3′ di recupero concessi nella seconda frazione di gioco. 

La domanda nasce spontanea: ma la “Furia Ceca” è diventata “Cieca”? Una rete irregolare messa a segno dai suoi, più una mancata espulsione al  “karateka” Vidal non sanzionata dal fischietto toscano. 

Quando alla vergogna non c’è limite…