Gazzetta: In panchina ci sono 65 milioni ancora in attesa di debuttare

    Napoli:In panchina ci sono 65 milioni ancora in attesa di debuttare

     65 milioni in panchina in attesa

    Napoli, in panchina ci sono 65 milioni ancora in attesa di debuttare. Tonelli, pagato 9 milioni, aspetta come Maksimovic, Diawara, Rog e Giaccherini

    La gazzetta critica le scelte di Sarri ed evidenzia come molti giocatori pagati a caro prezzo non abbiano ancora debuttato

    Quattro vittorie, due pareggi, sette acquisti, cinque mai impiegati sin qui. I numeri del Napoli in questo avvio di stagione sono la fotografia di una squadra che forte delle sue certezze va avanti per sentieri conosciuti. Stesso spartito dello scorso anno ed in pratica stessi interpreti se si eccettua il fatto che Milik ha raccolto l’eredità di Higuain e Zielinski ci ha messo poco a diventare la prima alternativa ai titolari del centrocampo (ruolo che fino a pochi mesi fa era ricoperto da David Lopez).

    IL PIÙ PAGATO Tutti gli altri colpi del mercato estivo fino ad ora sono rimasti a guardare e chissà come l’avrà presa De Laurentiis, che tanto ci tiene a rimarcare quanto ha investito per dare a Sarri un organico competitivo ed omogeneo. L’allenatore, però, ha dalla sua i risultati che sono frutto anche di meccanismi consolidati. Specie per i difensori, i tempi di apprendimento sono lunghi perché i movimenti richiesti dal tecnico vanno mandati a memoria. Di conseguenza, anche Maksimovic, che è il difensore di gran lunga più costoso della storia del Napoli, non ha ancora trovato spazio

    GLI ALTRI, POI ROG I più vicini ad esordire,  sono Giaccherini e Diawara che insidiano, rispettivamente, Callejon e Jorginho in vista di domani sera. Di sicuro lanciarli dall’inizio al San Paolo senza mai averli testati neppure per un minuto non è semplice, ma entrambi in allenamento stanno fornendo segnali positivi. Il tecnico medita di lanciarlo presto nella mischia (anche se per domani valuta pure l’ipotesi di Hamsik playmaker con Zielinski mezzala sinistra) mentre chi è curioso di vedere in campo Rog probabilmente dovrà aspettare ancora un po’. Il croato, pagato oltre 13 milioni proprio come Diawara e Zielinski, si è aggregato per ultimo al gruppo azzurro dopo aver già giocato 12 gare in stagione con la Dinamo Zagabria. Alimentazione nuova, allenamenti più intensi e scarsa conoscenza della lingua: Rog è in fase di «start up». Chi lo conosce bene è disposto a scommettere sulle sue qualità. Quando potrà metterle in mostra non è dato saperlo. Lui spera di riuscirci già prima della sosta.