Il Napoli viaggia verso il Friuli con qualche dubbio di formazione

     

    Dubbi di formazione per Rafa: A Udine senza l’affaticato Jorginho.


     

    Insigne o Callejon? De Guzman o Hamsik? L’Udinese, dunque solo l’Udinese, o anche il Palermo che poi arriverà al San Paolo dopo (appena) settantadue ore? Il test della vigilia soffre della sindrome del cuscino, perché ormai è dimostrato che quanto avviene in campo viene poi rivoltato dalle riflessioni dell’ultima ora: però c’è sempre una traccia di razionalità in quel che accade (ovviamente) e valutazioni che avvengono per dare un senso a qualsiasi scelta. Il data base di Benitez – riporta il Corriere dello Sport – contiene qualsiasi dettaglio, pure quello apparentemente inutile: non c’è il minutaggio d’ognuno, ma i chilometri percorsi, i palloni giocati, la percentuale d’errore; una radiografia, insomma, a tutto campo. Il Napoli che viaggia verso il «Friuli» non ha Jorginho (affaticato) e neanche Mesto e poi ha anche una partita alle spalle e una all’orizzonte: gli esterni, per cominciare, sono quelli che spendono di più e non a caso qualcosa succederà.