Napoli: un anno fa la stessa storia

Un anno fa la stessa storia

Dopo le nazionali in avanti restano soltanto Callejon Higuain e Insigne L’unico cambio è El Kaddouri

COME UN ANNO FA: LA STESSA STORIA

Il turn-over è un’idea strampalata, ormai uno scarabocchio, e se lo concede chi se lo può permettere, mica Maurizio Sarri, che pure ne ha avuto possibilità e lo ha utilizzato ma che stavolta deve piegarsi al destino e rinunciarci: Verona, Bruges, Inter, Bologna, Roma, Legia Varsavia, Atalanta, avendo ciò che hanno lasciato le Nazionali, dunque i resti del pentapartito
del gol.

C’è Higuain, c’è Callejon, c’è Insigne e con loro c’è anche El Kaddouri: dovranno caricarsi l’attacco del Napoli sulle spalle e portarselo a spasso, aspettando che rientrino i vecchi amici sfilati in infermeria.

Un anno fa, stessa storia: Insigne si fa male a Firenze, il 9 novembre, Mertens esce in barella sette giorni dopo, il 16, in Belgio-Galles. Stavolta c’è di nuovo il belga ma a fargli compagnia, nella malinconia del momento, c’è Gabbiadini: ma quale valzer sulle punte; Higuain, Callejon, Insigne ed El Kaddouri.