Il Napoli sbatte contro un muro eretto dalla sorte avversa.

     

     

     

    [su_custom_gallery source=”media: 2238,2240,2241,2243,2245,2246,2249,2252,2254,2257,2258,2261,2263,2264,2268″ link=”lightbox”]

     

     

    Un meraviglioso gol di Higuain ma anche un sortilegio grande quanto tutto il San Paolo.

     

     Il Napoli si divora nell’ultima mezzora l’Athletic Bilbao, ma sbatte contro un muro eretto dalla sorte avversa. Quattro palle gol pulite che per motivi ascrivibili solo all’imponderabilità del pallone non si traducono in rete. Appluasi agli spagnoli nel primo tempo per un gioco certosino, preciso ed aggressivo, però standing ovation ai Guerrieri azzurri che hanno saputo rimontare e schiacciare l’armata basca meritando ampiamente la vittoria. L’uno a uno è stretto come una maglia infeltrita, però il Napoli deve trarre quanto di positivo ha mostrato stasera. A partire dalla magia del Pipita che salte tre uomini ed infila l’angolo: un golazo da bomber di razza. L’immagine da cui ripartire al San Mames tra 8 giorni. In terra basca per prenderci il sogno Champions…

    fonte sscnapoli