Napoli-samp:” De Laurentis avvilito e lo spirito del vecchio San Paolo”

Black out- Napoli

Quello che è successo ieri sera al San Paolo è ormai tipico dell’ultimo Napoli, un Black out improvviso, degli uomini di Sarri, così come capitava con Rafa.

 Di: Francesco Pollasto

Alla fine della partita i consueti fischi dei pochi avventori dello stadio, si perché’ una volta ci si andava in 80-90mila, senza presunzione, era un fatto normale, oggi la maggioranza dei tifosi, preferisce guardare la partita a casa, e farsi l’immancabile video mentre esulta, per dimostrare all’amico virtuale, quanto sia tifoso, ma questa è un’altra storia.

Allo stadio ieri sono ritornati i tamburi? sembra di sì! e anche qualche vecchio coro, di quelli che ti fanno tornare alla memoria gloriosi ricordi.

Non potevano mancare i meritati fischi alla squadra e i cori al presidente, in pieno Ferlaino’s Style, dei tempi peggiori, tutto contornato dallo striscione che annuncia:”Ancora una volta hai solo parlato, il tuo comportamento è meschino. Ma vuoi fare la fine di Ferlaino?!”

Questa volta, il presidente ha accusato il colpo, le sue parole a fine gare, lo confermano:

“Non si possono risolvere i problemi di una squadra facendo i cori contro di me, non ho venduto nessuno, ho provato a prendere difensori come Romagnoli mettendo sul piatto quasi 30ml, ho parlato con Soriano gli ho detto, è strano, sei campano, sei nato in provincia di Avellino. Di che cosa hai paura? Dei parenti di Avellino? Gli faremo delle poltrone con i nomi incisi in oro sulle poltrone dello stadio”

Poi la parte sulla gazzetta: “quando ho dei giornalisti juventini in un giornale già nordista, devo dire ai napoletani di non leggere la Gazzetta.” 

Oggi termina il calciomercato, che queste parole siano l’imput che spinga ADL ha fare di più.

Magari i 28ML che aveva riservato per Romagnoli, li investa in qualche giocatore vero, e non giovani scommesse, che il più delle volte si rivelano pacchi.