Il Napoli ha ritrovato un altro Insigne

 

C’è pure lui, adesso. Sul suo ritorno ha voluto puntare forte, Rafa Benitez. E l’intuito gli ha dato ragione ancora una volta.

Il talento di Lorenzo Insigne si è abbattuto sulla Roma senza lasciarle scampo, quelle diavolerie fatte di scatti e dribbling, hanno lasciato il segno.

Alla sua crescita sta lavorando costantemente, Rafa Benitez. Nei momenti bui lo ha incitato, gli ha parlato a lungo durante gli allenamenti per recuperarlo psicologicamente.

Oggi Insigne ha ritrovato il sorriso, gli manca ancora il gol (una sola rete al-l’attivo finora), ma sul piano dell’impegno e della partecipazione al gioco, il suo contribuito è considerato determ-nante dall’allenatore.

Resta aperto il discorso sul futuro, il ragazzo vorrebbe chiudere qui la carriera e la questione, finora non è mai stata avviata, perché Aurelio De Laurentiis non ha ritenuto di doverlo fare: l’accordo tra le parti scadrà nel 2017, ma Lorenzo avrebbe voluto prolungarlo e adeguarlo anche dal punto di vista economico.

La crescita evidenziata negli ultimi tempi potrebbe convincere il presidente a rivedere la sua posizione ma senza fretta, tanto a Castelvolturno mai nessuno ha pensato di privarsi del giocatore.