Napoli Torino: tutto quello che…Napoli logora chi non la ama

    Napoli logora chi non la ama…

    Sono giapponese, la frustrazione di Boban. La Befana regala 3 punti all’Inter: tutto il peggio del campionato, post Napoli-Torino.

    Di: Roberto Sdino

    Napoli logora chi non la ama

    Anno nuovo vita nuova? Ma no cari amici del the day afther, anno nuovo sempe’à stessa vitaccia! Potrebbe esclamare un vecchio giravite! Battutaccia, potreste dirmi o scrivermi nei commenti, mai come il brutto scivolone preso da Mihailovic, a titolo gratuito su noi figli di Partenope, apostrofando il suo calciatore made in Japan, Honda:
    “Non so, non ho letto. Quando va in Giappone, parla, qua invece no. Non so, bisogna parlare con lui. Chiedetelo a lui, così ve lo spiega per bene. Lui capisce quello che vuole, fa il napoletano”. mah….. misteri della comicità serba!

    Ma qualcosa bolle in pentola in casa Napoli e quando l’acqua bolle si sa, qualcosa viene sempre a galla, ed ecco le dichiarazioni di capitan Hamsik:”Anche se siamo solo a metà stagione, siamo felici di essere nelle zone alte della classifica, a stretto contatto con la vetta. Abbiamo una squadra abbastanza forte e ci sforzeremo di lottare per lo scudetto fino alla fine. Dal 2016 mi aspetto la salute è la cosa più importante, soprattutto per noi atleti”.

    Insomma, si parla di scudetto, il ragazzo con la cresta, si sa è un pragmatico e sul campo segna un gol in seguito a quello meraviglioso di Insigne, portando il napoli a -1 dalla prima in classifica, matando così un “Toro” abbastanza ostico. Ma insomma come dice lui, à salute è a prima cosa!

    Intanto a casa Inter arriva la befana, e nel primo tempo, l’interista Miranda, manda al tappeto, Pucciarelli dell’Empoli, Ma la vecchia del 6 gennaio sa cosa regalare al buon Mancini, almeno smette di piangere per una sera.

    Ma le sorprese non mancano a fine partita, e vengono sempre da casa rossonera, e negli studi Sky, il buon vecchio Zorro Boban, dimentica l’uomo e lo sportivo che è, affermando così:“Questi festeggiamenti sotto la curva sono esagerati, per me si perde di vista l’obiettivo. Contro l’Inter si poteva anche festeggiare, ma stasera no”

    Ma il nostro grande estremo difensore tra i pali e non, ovvero San Pepe, risponde così:“L’esultanza con i tifosi? L’unione tra la squadra e il pubblico è fondamentale in qualsiasi piazza. Siamo felici di festeggiare sotto la curva dopo ogni partita”, risposta buona e giusta, ricordando per chi e cosa si gioca/lavora.

    Eh, cari amici dell’aster gli spunti sono tanti e troppi… e al momento godiamo della bell’aria che tira lassù, ringraziando Sarri e non dimenticando il buon Rafa, il quale ben ha seminato nonostante tutto e quindi non va criticato!

    Napoli logora chi non la ama…Buona meditazione!